• facebook

Home » Chi siamo » Direttore editoriale » Libri » Il Trasloco » Commenti
Condividi su  Facebook Condividi su  Twitter Consiglia la pagina

Commenti

I sogni, la coscienza, i ricordi, la lettura di se stessi e degli altri, il mondo confuso e delle nostre scelte e dei nostri perché, la luce del comprendere, il dolore e la forza risplendente del cammino compiuto e delle mete che ci compenetrano e ci lacerano emergono e affascinano nel linguaggio liquido di uno, lasciamelo dire, dei più bei libri che abbia letto. Letto, ma vorrei dire vissuto. I sentimenti si vivono e l'amore che emerge dalle sue pagine è pieno e assoluto: l'amore per l'amore, anche se sbaglia, l'amore per una figlia che giganteggia su tutto e su tutti, voluta a costo di sacrificare ogni altro amore, centro, il suo bene, di ogni pensiero e di ogni istante dell'esistenza. Comprenderà un giorno. L'addio di Tonia è la sua catarsi e la sua pace, ma non la sua fine. I suoi sentimenti, le sue angosce, il suo dare, la malinconia e la gioia dell'essere sono di tutti e di nessuno e tanto più sono intensi tanto più continuano a vivere e a permeare il continuo divenire delle cose e delle persone. Che ne dice Paola?
(Anna Teresa Frittelli)


Mi sono tuffata nei sentimenti stando sempre allerta perchè i risvolti sono sempre più sorprendenti fino... al finale! chissà se le figlie capiranno mai il "viaggio" di Tonia attraverso la vita in questo un libro così sensibile, così pacato eppure così forte. ci sei tutta tu leggiadra e ferma con la capcità di portarti dolore e sofferenze sulle tue spalle così fragili, così minute...un libro d'amore che trasferisce sensazioni solo tenendolo in mano e costringe a fare i conti con se stesse, con quello che non abbiamo capito dei nostri genitori e specialmente di nostra madre. ti ringrazio di cuore perchè leggerlo mi ha aperto squarci sulla vita di mia madre e sul mio difficile rapporto con lei e mi ha dato serenità, comprensione e tolleranza.
(Fab.C.)

Ho finito ora la lettura del Trasloco, il tempo sospeso che attende di riprendere la sua corsa lasciando dietro di sé le tracce di un vissuto, carica di mistero un destino già scritto, già vissuto da qualcuno, da altri...da noi.
Bellissima lettura e complimenti.
(Nori)

Ho letto il tuo libro che mi è piaciuto molto e, moltissimo, il tuo stile di scrittura spezzata...
(D.Colombo)

Chiedi informazioni Stampa la pagina