• facebook

Home » Attualità » Interviste » Silvana Mazzocchi » Valentina Cicchitto, naturopata
Condividi su  Facebook Condividi su  Twitter Consiglia la pagina

Valentina Cicchitto, naturopata

Valentina Cicchitto, 29 anni, naturopata, Roma

A Valentina Cicchitto, abbiamo posto alcune domande perché ci introduca, in modo semplice e comprensibile, alla conoscenza della naturopatia".

Oggi si parla molto di queste nuove forme pratiche di medicina complementare; fra queste si sente sempre più spesso parlare di naturopatia. Ci vuole spiegare brevemente e con parole elementari di cosa si tratta?

La naturopatia è un metodo atto alla cura ma soprattutto alla prevenzione di varie patologie,in particolare legate agli stati emotivi e psicologici della persona.

Il naturopata è un medico?

No, ma la figura del naturopata non è in contrasto con quella del medico omeopatico , anzi, è un prezioso collaboratore rivolto al benessere dell'individuo. Il naturopata, semplicemente, si rivolge più verso l'aspetto preventivo.

Ma quali sono le tecniche e i metodi usati dal naturopata per migliorare lo stile di vita di chi si rivolge a lui?

I metodi sono tanti e variegati; normalmente un naturopata ne sceglie due o tre da usare in prima persona e poi si avvale di una equipe di terapeuti con cui collaborare.

Quali sono questi metodi? Ce ne può indicare qualcuno?

Tra i metodi usati, fondamentale è l' uso delle erbe, la loro composizione e le varie formulazioni che andranno ad ottenere un certo effetto sull'organismo umano. Non è da sottovalutare tale effetto poiché è stato dimostrato avere riscontri oggettivi .

In particolare quali sono le erbe di cui ci si avvale?

Un ramo importante della naturopatia consiste nell'uso dei fiori di Bach; medico inglese appassionato alla natura che ha creato dei rimedi per curare varie tipologie caratteriali e comportamenti più o meno inconsci della persona: ad esempio il fiore "Mimulus" è un fiore che attenua gli stati di paura, o il fiore "Larch", che invece è indicato per l'insicurezza; sono solo semplici esempi di una vastissima gamma di questi fiori.

Ci sono altri metodi oltre questi indicati?

Nella rosa delle possibilità che il naturopata ha per stabilire l' equilibrio psico-fisico della persona che si rivolge a lui, ci sono anche la digitopressione che stimola alcuni punti (meridiani cinesi) per sciogliere ristagni ed edemi: il massaggio Aiurvedico o quello Bioenergetico.

In cosa consiste il massaggio Bioenergetico?

Quest'ultimo è il più particolare e molto creativo poiché si compie basandosi sull' unicità del paziente, tenendo conto delle sue esigenze e risposte al trattamento. Ma la bioenergetica ha anche il compito, attraverso la parola e determinati esercizi, di dare maggiore stabilità alla persona.

Ma allora, sempre in parole semplici, cos'è o a cosa serve effettivamente la Naturopatia?

E un rapporto che insegna a pensare in modo creativo e non distruttivo; a cogliere il "bello" della vita e a dare una maggiore serenità emotiva e una buona salute organica.

Il tema è ancora abbastanza poco conosciuto, ma le questioni che pone sono tante. Possiamo chiederle di rispondere ad eventuali altre domande che persone interessate potrebbero fare?

Certamente; metto a disposizione una casella di posta a cui possono inviare le domande e sarò lieta di rispondere loro: valentinaj@alice.it

Chiedi informazioni Stampa la pagina