• facebook

Home » Norme giuridiche » Anno 2009 » Assegno mantenimento
Condividi su  Facebook Condividi su  Twitter Consiglia la pagina

Assegno mantenimento

Rischia una condanna penale l'ex marito che fa carte false, con artifici e raggiri, per trovare un lavoro alla moglie in modo da diminuire o contenere l'assegno di mantenimento. Non solo. Deve alla donna, all'oscuro della macchinazione, anche i danni morali.
Lo ha stabilito la Cassazione che, con una sentenza depositata oggi (rintracciabile domani sul sito www.cassazione.net), ha confermato la responsabilità e i danni morali alla ex nei confronti di un marito che, insieme alla sua nuova compagna, aveva falsificato la firma della responsabile di un centro fitness e mandato una lettera che chiedeva alla moglie di spedire un curriculum perché era in corso una selezione del personale.

La quinta sezione penale ha confermato la condanna e il risarcimento del danno morale ed "esistenziale" ma ha annullato la sentenza di merito in relazione al motivo con il quale si chiedeva la sostituzione della pena detentiva con quella pecuniaria.

Chiedi informazioni Stampa la pagina