• facebook

Home » Chi siamo » Direttore editoriale » Editoriali » Eticmedia - La nuova web tv Socialmente Responsabile
Condividi su  Facebook Condividi su  Twitter Consiglia la pagina

Eticmedia - La nuova web tv Socialmente Responsabile

Ovvero mettere in atto buone pratiche nel mondo dell'informazione creando un "new-new Media, ossia Eticmedia (www.eticmedia.com) web TV su piattaforma interattiva multimediale.
Questo è il progetto dell'Associazione Physeon, leader in Italia nell'approfondimento scientifico della Responsabilità Sociale di Media, new Media, mondo dell'Entertainment e delle Imprese, che, avvalendosi di strumenti tecnologici all'avanguardia, ha proposto una programmazione in 6 canali (più uno user generated contents denominato You Good) in cui informazione, formazione, intrattenimento, buone pratiche s'intrecciano, dando spazio ai valori umani, spirituali, sociali economici e culturali.

Giuliana D'Antuono e Maria Moreni, segretario generale dell'Associazione Physeon e presidente e creatrice della nuova Web tv socialmente responsabile, hanno esordito con uno stile che preannuncia sicuramente una ventata di nuovo, anteponendo ad ogni discorso tecnico, i propri ringraziamenti con un ordine insolito: la famiglia (che ha dato la possibilità ed il sostegno necessario ad intraprendere un lavoro che certamente sottrae tempo alla cura familiare), alle collaboratrici più strette e a tutti gli altri soggetti coinvolti. E se dubbi ancora ce ne fossero, Maria Moreni ha affermato che, nei gruppi di verifica dei programmi, ci sarà una pari rappresentanza di uomini e donne per essere certi che i prodotti sviluppati tengano conto di due pari ma differenti angolazioni del sapere.

"La risposta che proponiamo ai navigatori - ha affermato Giuliana D'Antuono - percorre la strada del Tecnoumanesimo, ovvero un pensiero ispiratore che intreccia l'uomo, colui che, per elevarsi, deve seguire con i suoi valori e le sue azioni "virtute e conoscenza'' e la tecnologia da cui non si può prescindere, ma che va vista come strumento e non come regista della nostra vita. Su questa base, allora, la tecnologia, e, nello specifico, il web con le sue immense potenzialità diventa un "utensile che aiuta l'uomo a coltivare l'ambizione di valorizzare i propri talenti.''

Maria Moreni, ne ha spiegato sinteticamente il posizionamento ai pubblici di riferimento:
"Abbiamo concepito un mezzo d'informazione e di formazione di uso facile e stimolante, che fa dell'interattività uno dei suoi punti di forza. Ad esempio, grazie alla piattaforma di formazione a distanza presente su Eticmedia, che rende possibile l'e-learningonline, offriamo ai nostri webtelespettatori l'opportunità di frequentare corsi di formazione a distanza qualificanti, in grado di far acquisire competenze "spendibili'' nel suo quotidiano e sul mercato del lavoro.
Importante è, altresì, il nostro ruolo di cinghia di trasmissione fra i consumatori e le Imprese, che avranno l'opportunità per evidenziare il proprio impegno sul versante della Responsabilità Sociale. Altro elemento originale - prosegue la Presidente della Physeon - è l'opportunità che offriamo, sia a livello imprenditoriale che individuale, di un'interconnessione con realtà internazionali. E' oramai acclarato che molti pregiudizi e diffidenze derivano dalla non esatta conoscenza dei nostri interlocutori. Se l'etica diventa un collante del dialogo, allora si può costruire un mondo migliore. E noi lo vogliamo fare.''

"Il progetto - spiega ancora Giuliana D'Antuono - è di grande appeal anche per realtà di fatto competitor, come Rai Trade e Rai Net e Mediaset, oltre che Medusa Film e Rai Cinema; ciò dimostra che un obiettivo condiviso e considerato d'interesse generale genera sempre un terreno comune di collaborazione.''

Dols, gennaio 2010


Chiedi informazioni Stampa la pagina