• facebook

Home » Norme giuridiche » Anno 2011 » Denuncia abusi sessuali, ma è tornata due volte a casa del presunto molestatore: imputato assolto, 5 dicembre 2011
Condividi su  Facebook Condividi su  Twitter Consiglia la pagina

Denuncia abusi sessuali, ma è tornata due volte a casa del presunto molestatore: imputato assolto, 5 dicembre 2011


Denuncia abusi sessuali, ma è tornata due volte a casa del presunto molestatore: imputato assolto
Non si può fare affidamento solo sul narrato del minore ma bisogna considerare tutte le altre circostanze


Con la sentenza n. 44423 depositata il 30 novembre 2011 la Corte di Cassazione - III sezione penale, nel rigettare il ricorso del P.G. avverso una sentenza di assoluzione della Corte di Appello, che aveva ribaltato il verdetto di condanna del Tribunale, ha ribadito che la valutazione sulla credibilità ed attendibilità delle dichiarazioni di un minore, presunta vittima di abusi sessuali, non può essere compiuta riferendosi esclusivamente al solo narrato della persona offesa, ma va tenuto adeguatamente conto di tutte le altre prove e circostanze concrete che possono influire su tale valutazione.

Chiedi informazioni Stampa la pagina