• facebook

Home » Attualità » Consigli di lettura » COMPAGNE DI VIAGGIO. RACCONTI DI DONNE AI TEMPI DEL COMUNISMO, Radu Pavel Gheo e Dan Lungu
Condividi su  Facebook Condividi su  Twitter Consiglia la pagina

COMPAGNE DI VIAGGIO. RACCONTI DI DONNE AI TEMPI DEL COMUNISMO, Radu Pavel Gheo e Dan Lungu

COMPAGNE DI VIAGGIO. RACCONTI DI DONNE AI TEMPI DEL COMUNISMO

a cura di Radu Pavel Gheo e Dan Lungu
introduzione di Monica Joita
traduzione di Mauro Barindi, Anita Natascia Bernacchia e Maria Luisa Lombardo

La vita quotidiana in Romania ai tempi di Nicolae Ceauşescu narrata da diciassette scrittrici. Il racconto, crudo, intenso, dolente, della condizione femminile sotto il regime del Conducator

"Arrestate, condannate alla prigione o uccise a seguito di aborti clandestini, molte donne divennero cavie di un esperimento demografico."

Radu Pavel Gheo e Dan Lungu

In Compagne di viaggio la Romania socialista viene raccontata a partire dall'"esperienza
di genere". Diciassette scrittrici
si addentrano nelle pieghe della vita quotidiana al tempo
della dittatura di Nicolae Ceauşescu e svelano i rovesci più intimi d'una condizione di subalternità trasformatasi, nel caso della legislazione proibizionista sull'aborto, in brutale repressione.
Emancipate solo formalmente dai proclami demagogici del regime, le donne rumene continuarono a vivere, all'interno della famiglia, nelle relazioni di coppia e nei legami sociali,secondo le antiche logiche maschiliste e patriarcali. Praticando una molteplicità di generi che mischia racconto epistolare e pagine di diario, registro autobiografico e fiction, Compagne di viaggio mostra l'arte del sopravvivere e le pratiche di resistenza in una società totalitaria. Visti attraverso un lungo "controcampo" al femminile i cliché narrativi sul socialismo reale - dalla penuria alimentare alle interminabili file, dai privilegi della nomenklatura all'uniformità dell'abbigliamento - assumono nuovi significati e inedita forza espressiva. Esempio di letteratura impegnata dal forte impatto civile, quest'antologia contribuisce a ricostruire uno dei momenti meno indagati del Novecento e affronta temi di scottante attualità, insistendo sui motivi della libertà di scelta e dell'interruzione clandestina di gravidanza che hanno reso celebre il film"4 mesi, 3 settimane e 2 giorni", del regista rumeno Cristian Mungiu.

I Curatori
Radu Pavel Gheo è scrittore, drammaturgo e traduttore dalla lingua inglese. Insignito di numerosi premi, ha pubblicato saggi, racconti e romanzi, tra cui Addio, Addio, patria mia...(2003), Fairia - un mondo remoto (2004) e Buona notte, bambini! (2010). È membro dell'Unione degli Scrittori di Romania e membro fondatore dell'Associazione Culturale "Club 8" di Iaşi.
Dan Lungu è uno degli autori romeni più noti e tradotti all'estero. Professore associato presso la cattedra di Sociologia dell'Università di Iaşi, ha fondato nel 1996 il movimento letterario "Club 8". È caporedattore della rivista "Au Sud de l'Est" di Parigi. Tra le sue opere ricordiamo i romanzi Il paradiso delle galline (2004), Sono una vecchia comunista! (2009) e All'inferno tutte le lampadine sono bruciate (2011).

Chiedi informazioni Stampa la pagina