• facebook

Home » Norme giuridiche » Anno 2012 » Rimborso più danno non patrimoniale agli sposi se il fotografo non consegna l'album delle nozze, 20 dicembre 2012
Condividi su  Facebook Condividi su  Twitter Consiglia la pagina

Rimborso più danno non patrimoniale agli sposi se il fotografo non consegna l'album delle nozze, 20 dicembre 2012


Rimborso più danno non patrimoniale agli sposi se il fotografo non consegna l'album delle nozze
La lesione sta nell'impossibilità di ricordare il lieto evento guardando le immagini in compagnia e si evince direttamente dal contratto d'opera

Momenti indimenticabili sì, ma ormai a rischio-oblio se il fotografo di nozze non consegna poi l'album con le immagini degli sposi e degli invitati. Scatta la risoluzione del contratto d'opera per l'inadempimento dell'artigiano che è venuto meno alla sua obbligazione. E il professionista è tenuto non solo a rimborsare la coppia del compenso versato ma anche a risarcire il danno non patrimoniale liquidato in via equitativa: ai clienti è stato tolto il gusto di sfogliare le foto del matrimonio con amici e parenti ricordando insieme il lieto evento. È quanto emerge da una recente sentenza pubblicata dal tribunale di Matera, sezione distaccata di Pisticci (giudice estensore Raffaele Viglione).

Memoria negata
Nessun dubbio che agli sposini spetti il risarcimento oltre che il rimborso del compenso pattuito. Diversamente la portata vincolante del contratto ne uscirebbe sminuito per una sola delle parti: il fotografo sarebbe così libero di non presentarsi al matrimonio o di non sviluppare le immagini scattate, semplicemente restituendo i soldi incassati, mentre la coppia si vedrebbe privata per sempre di un bene per loro (evidentemente) importante. Ed effettivamente il giorno delle nozze è una data da ricordare. Insomma: il sacrificio dell'interesse contrattuale non patrimoniale degli sposi deve trovare un riconoscimento giuridico attraverso il risarcimento del danno. E attenzione: la sussistenza del danno non patrimoniale si può ben evincere dalla lettura del regolamento contrattuale come lesione dell'interesse sotteso alla stipulazione. Indiscutibile la lesione che scaturisce dall'impossibilità di ricordare insieme a parenti e amici l'occasione lieta del matrimonio sfogliando l'album di fotografie. All'artigiano non resta che pagare le spese di lite.

Chiedi informazioni Stampa la pagina