• facebook

Home » Norme giuridiche » Anno 2013 » Rispondono i genitori delle malefatte del minore se non provano di averlo educato a dovere, 1° febbraio 2013
Condividi su  Facebook Condividi su  Twitter Consiglia la pagina

Rispondono i genitori delle malefatte del minore se non provano di averlo educato a dovere, 1° febbraio 2013


Rispondono i genitori delle malefatte del minore se non provano di averlo educato a dovere
Danni patrimoniali e non scaturiscono dall'illecito del figlio immaturo: maxi-risarcimento a Genova per il ferimento del giovane chitarrista di un gruppo dark



Dopo l'illecito compiuto dal minore scatta il risarcimento dei danni, patrimoniali e non, a carico dei genitori, se mamma e papà non dimostrano di avere educato il figlio a dovere. E ciò anche se il fatto imputato al rampollo è un atto del tutto imprevedibile come l'accoltellamento di un coetaneo per futili motivi, crimine pure ascrivibile a un ragazzo che fa una vita normale fra casa e scuola. Fino a prova contraria la mancata ottemperanza ai doveri di educazione del minore può essere desunta dalle stesse modalità con cui l'illecito risulta posto in essere, modalità che denotano l'immaturità del ragazzo e l'incapacità di rapportarsi al prossimo, anzi "all'altra persona". È quanto emerge da una sentenza depositata il 21 gennaio dalla seconda sezione civile del tribunale di Genova (giudice unico Roberto Bonino).

Chiedi informazioni Stampa la pagina