• facebook

Home » Norme giuridiche » Anno 2013 » La breve durata del matrimonio non fa scattare l'assegno di divorzio in favore del coniuge che guadagna meno, 19 giugno 2013
Condividi su  Facebook Condividi su  Twitter Consiglia la pagina

La breve durata del matrimonio non fa scattare l'assegno di divorzio in favore del coniuge che guadagna meno, 19 giugno 2013

La breve durata del matrimonio non fa scattare l'assegno di divorzio in favore del coniuge che guadagna meno
Il tempo limitato della convivenza non consente di stabilire il tenore di vita goduto. Irrilevante la sclerosi multipla del richiedente


Il coniuge che guadagna meno non ha diritto all'assegno di divorzio se la convivenza è durata solo qualche mese. In questi casi, infatti, non è possibile stabilire con certezza il tenore di vita goduto dalla coppia in costanza di matrimonio. Non solo. Il coniuge richiedente non ha diritto all'assegno neppure in caso di sclerosi multipla, se la malattia non lo rende inabile al lavoro.

È quanto affermato dal Tribunale di Roma che, con la sentenza n. 6421/2013, ha respinto la richiesta di una giovane donna di ottenere dall'ex marito l'assegno di divorzio.

Chiedi informazioni Stampa la pagina