• facebook

Home » Attualità » Consigli di lettura » Irriverenti e libere. Femminismi nel nuovo millennio
Condividi su  Facebook Condividi su  Twitter Consiglia la pagina

Irriverenti e libere. Femminismi nel nuovo millennio

di barbara Bonomi Romagnoli. Editori Internazionali Riuniti


Storie di femministe dal Duemila ad oggi.
Singole e gruppi sparsi sul territorio, reti nazionali e collettivi capaci di innovazione nel linguaggio e nelle forme della politica: dal provocatorio "La disobbedienza ha le zinne" di Assalti a-salti ai laboratori delle Acrobate, dalla scuola delle Giacche Lilla delle Sconfinate al Manuale delle Galline Ribelli di A/matrix, dal LadyFest alle voci che tessono Trama di Terre, passando per le Sommosse, Punto G, le Lucciole, Facciamo Breccia e tante altre esperienze.

Sono racconti e cronache di femminismi che non fanno notizia, perché a parlare sono i loro entusiasmi e contrasti, pratiche e pensieri, desideri e utopie.
"Meglio guardare, lasciarsi stupire, farsi colpire dal disordine, dalla contraddittorietà, dallo spezzatino culturale che alimenta le parole e gli atti delle donne raccontate da Barbara Bonomi Romagnoli con affettuosa partecipazione e pochi giudizi. Perché quel disordine, quello spezzatino forse parla di una sopravvivenza-resistenza come controcanto all'epoca minacciata dal pensiero unico, ammesso che ancora si possa parlare di pensiero." (dalla prefazione di Lidia Campagnano, giornalista e scrittrice).

Barbara Bonomi Romagnoli, è nata a Roma nel 1974. Ex redattrice di Carta, attualmente è giornalista professionista freelance, apicoltrice ed esperta di analisi sensoriale del miele. Da vent'anni si interessa di studi di genere e femminismi, ha partecipato a seminari, incontri, workshop e convegni sulla storia e i movimenti politici delle donne in Italia e all'estero. Dal 2008 collabora part-time con la Iowa State University-College of Design.

leggi altro...

Chiedi informazioni Stampa la pagina