• facebook

Home » Attualità » Consigli di lettura » Abortire tra gli obiettori. La moderna inquisizione. Diario del mio aborto
Condividi su  Facebook Condividi su  Twitter Consiglia la pagina

Abortire tra gli obiettori. La moderna inquisizione. Diario del mio aborto

di Laura Fiore - Tempesta Editore

Un tema difficile quello dell'aborto, un tema che coinvolge le coscienze delle persone. Una scelta, checché ne dicano gli
oppositori, che coinvolge e sconvolge profondamente ogni singola donna "costretta" a questa scelta. Sì, costretta: per motivi economici, di salute di lei o del bambino, per una violenza subita oppure non è pronta in quel momento a
essere genitore, a dare tutto quello di cui un figlio ha bisogno...

Un percorso così difficile, tormentato e doloroso che la donna necessita e ha diritto solamente a essere aiutata, accudita, sostenuta, consolata e curata. Le convinzioni personali devono restare fuori per quello che sono, personali
appunto. Come dice il ginecologo e membro del Comitato Nazionale per la Bioetica Carlo Flamigni, in un'intervista "non si può costringere un medico a praticare aborti (se il suo credo non lo permette), ma costringerlo a cambiare mestiere
sì, nessuno troverebbe normale che ci fosse un Testimone di Geova a fare trasfusioni..."

Chiedi informazioni Stampa la pagina