• facebook

Home » Norme giuridiche » Anno 2014 » Anche l'adolescente è adottabile se inserito in un contesto familiare degradato
Condividi su  Facebook Condividi su  Twitter Consiglia la pagina

Anche l'adolescente è adottabile se inserito in un contesto familiare degradato

Il carattere «traumatico» del provvedimento non è sufficiente a giustificare l'esclusione di un eaffidamento eventuale - Sentenza dell'8 ottobre 2014

Lo stato di abbandono e degrado in cui versa l'intero nucleo familiare può giustificare lo stato di adottabilità anche se il figlio è ormai adolescente.

A sancirlo è la Cassazione con la sentenza n. 21206, depositata oggi dalla prima sezione civile. Il Palazzaccio accoglie due motivi di ricorso del curatore speciale di due minori contro la sentenza di secondo grado. La Corte d'appello di Cagliari aveva, infatti, revocato l'adottabilità di una delle due sorelle nonché l'interruzione dei rapporto tra la madre e le figlie.

La Corte territoriale aveva confermato la sussistenza dello stato di abbandono delle minori, rilevando il perdurare della situazione di degrado in cui le stesse avevano vissuto. Non solo. Il giudice di merito aveva anche segnalato che la madre, vittima di maltrattamenti da parte del marito, pur nutrendo affetto per le figlie, non era in grado di prendersi cura di loro e delle esigenze. Nonostante queste valutazioni, per la Corte cagliaritana la situazione non era sufficiente a giustificare l'adottabilità della figlia, in quanto l'eventuale affidamento le avrebbe causato problemi.

La cessazione dei rapporti con la madre si sarebbe, dunque, rivelata per la figlia, un evento traumatico e per questo motivo aveva disposto la revoca dell'interruzione dei rapporti. La Suprema corte accoglie il ricorso del curatore.

Chiedi informazioni Stampa la pagina