• facebook

Home » Norme giuridiche » Anno 2014 » Il giudice non può evitare di ridurre l'assegno se l'ex coniuge onerato ha un figlio dalla nuova partner
Condividi su  Facebook Condividi su  Twitter Consiglia la pagina

Il giudice non può evitare di ridurre l'assegno se l'ex coniuge onerato ha un figlio dalla nuova partner

Contraddittoris la motivazione di merito che, richiamando la separazione consensuale, considera la stabile relazione della beneficiaria del trattamento ma non la nascita del bambino per l'obbligato - Ordinanza del 15 ottobre 2014

La nascita del figlio avuto da una nuova relazione giustifica la riduzione dell'assegno divorzile che l'onerato deve corrispondere alla ex. Lo ha sancito la Cassazione con l'ordinanza 21878/14, pubblicata oggi dalla sesta sezione civile. Con la pronuncia, i giudici di piazza Cavour accolgono il ricorso di un uomo che impugnava la sentenza della Corte d'appello di Milano.

Chiedi informazioni Stampa la pagina