• facebook

Home » Attualità » L'opinione » Dimmi che mi ami, quando l'amore ti fa crescere, di Maria Giovanna Farina
Condividi su  Facebook Condividi su  Twitter Consiglia la pagina

Dimmi che mi ami, quando l'amore ti fa crescere, di Maria Giovanna Farina

Recensione di Max Bonfanti, filosofo

La vicenda narrata nel nuovo romanzo di Maria Giovanna Farina, Dimmi che mi ami Silele Edizioni, è un tentativo molto riuscito di dimostrare la forza incredibile dell'amore e della sua capacità di far crescere la coppia di innamorati: i due interpreti si evolvono grazie al sentimento, al desiderio, alla volontà di dialogare e alla forza che in due aumenta la capacità di creare un legame saldo e terapeutico.
Il linguaggio e l'espressività delle prime pagine, mette in luce l'anima di una donna immatura soprattutto dal punto di vista sentimentale, una donna che non si è mai innamorata veramente. Anche Marco, l'uomo che incontra, non ha mai vissuto la vera passione amorosa. Poi, proseguendo nella lettura emerge il percorso della crescita di entrambi ed è così che sia il linguaggio che il contenuto diventano più intriganti.

L'autrice, filosofa, esperta in relazioni e creatrice del blog Filosofia dell'amore erotico, con questo racconto vuole consegnare un messaggio importante alla coppia: "Non arrendetevi ad un amore qualunque". Pare suggerirci che non è necessario rinunciare alle esperienze sessuali, ma se quello che vogliamo è l'amore con la A maiuscola, allora dobbiamo preparaci anche alla fatica e non solo al piacere. L'amore è qualcosa di prezioso da custodire come un diamante e diventa sempre più solido solo se ce ne prendiamo "amorevolmente" cura.

Di cosa parla Dimmi che mi ami? Leda è una stilista di moda, Marco un pilota di linea, si conoscono al duty free dell'aeroporto di Madrid. C'è però un mistero che impedisce l'incontro erotico, la loro storia per i primi mesi si limita ad essere solo affettuosa amicizia. Come è possibile essere solamente amici se ci si innamora? Per quale motivo lui, più grande e maturo, non cede alla passione?
In realtà nemmeno Marco ha mai sperimentato il grande amore...
La vicenda, a tratti avventurosa, accompagnerà il lettore nella mente e nel cuore dei due innamorati dandogli la percezione reale di avvertire il loro sentimento, ma anche l'enigma e la passione erotica di cui la vicenda è intrisa. Il tutto è vissuto, immerso, nel suggestivo fascino di ambienti differenti, a partire da Madrid per giungere nella sterminata Pampas argentina.

É un romanzo per tutti: per i giovani che hanno la possibilità, leggendolo, di cogliere l'essenza del vero amore, per gli adulti l'opportunità di contribuire a mantenerlo tale.

Chiedi informazioni Stampa la pagina