• facebook

Home » Norme giuridiche » Anno 2015 » Impugnata la separazione è la Corte d'appello a decidere i provvedimenti "de potestate" sui minori
Condividi su  Facebook Condividi su  Twitter Consiglia la pagina

Impugnata la separazione è la Corte d'appello a decidere i provvedimenti "de potestate" sui minori

Nuova sentenza sulla riforma ex lege 219/12: oltre al riparto di competenza con il giudice specializzato c’è quello interno alla giurisdizione ordinaria in nome della concentrazione delle tutele - Ordinanza del 26 gennaio 2015

Quando la sentenza di separazione o divorzio è stata appellata o pende ancora il termine per impugnarle e risultano proposte azioni dirette per ottenere provvedimenti per limitare o inibire la responsabilità genitoriale la competenza a conoscerle deve ritenersi attribuita alla Corte d'appello in composizione ordinaria e non al Tribunale.

Lo stabilisce l'ordinanza 1349/15, pubblicata il 26 gennaio dalla sesta sezione civile della Cassazione, che aggiunge un altro tassello di chiarezza al complicato mosaico di competenze creato dalla riforma della filiazione di cui alla legge 219/12.

Chiedi informazioni Stampa la pagina