• facebook

Home » Donne Oggi » Femminicidio e violenza » NO ALLE PUBBLICITA' SESSISTE
Condividi su  Facebook Condividi su  Twitter Consiglia la pagina

NO ALLE PUBBLICITA' SESSISTE

Petizione
Diretta a Consiglio d'Europa, al Parlamento europeo e alla Commissione per i Diritti della Donna e Uguaglianza

Emettere una direttiva in linea con le risoluzioni del Parlamento europeo e di considerare il sessismo alla stessa stregua del razzismo e della xenofobia.
DonneinQuota

NO ALLE PUBBLICITA' SESSISTE

Se volete che aziende e agenzie di pubblicità non usino più i corpi delle donne e gli stereotipi sessisti per vendere qualsiasi loro prodotto , cliccate qui! WECAMS (Women's European Coalition Against Media Sexism), coalizione di associazioni femminili europee specializzate da lungo tempo nella lotta contro il sessismo nei media, chiede all'Unione Europea di rafforzare la regolamentazione contro il sessismo nei media in linea con le risoluzioni del Parlamento europeo (2008/2038; 2010/1751; 2012/2116) e di considerare il sessismo alla stessa stregua del razzismo e della xenofobia. I media hanno, infatti, un'enorme responsabilità nel promuovere l'uguaglianza tra donne e uomini ma da troppo tempo la pubblicità in particolare mal rappresenta l'universo femminile.

Noi, che puntiamo al raggiungimento della parità tra i generi, continuiamo a combattere gli stereotipi e sempre più spesso e sempre più forte diciamo NO alle pubblicità sessiste!

Noi rifiutiamo le immagini che riducono le donne a pezzi di corpo, le pubblicità che evocano costantemente la loro sessualità senza alcun rapporto con il prodotto, imponendo un unico modello, una sola estetica del femminile.

Non possiamo accettare che ciò si ripercuota su più della metà della popolazione europea, contribuendo ad accrescere la sofferenza per la mancanza di sicurezza o per la comparsa di disordini alimentari. Tutto questo a causa di ideali corporei irraggiungibili. Diciamo NO alle pubblicità sessiste!

Chiedi informazioni Stampa la pagina