• facebook

Home » Donne Oggi » Appelli e Comunicati » Stati generali delle donne: da Roma verso le Regioni fino alla conferenza Mondiale delle donne in #Expo2015
Condividi su  Facebook Condividi su  Twitter Consiglia la pagina

Stati generali delle donne: da Roma verso le Regioni fino alla conferenza Mondiale delle donne in #Expo2015

Comunicato stampa

Stati generali delle donne: da Roma verso le Regioni fino alla conferenza Mondiale delle donne in #Expo2015

"Da Roma verso le Regioni fino alla conferenza Mondiale delle donne in #Expo2015", questo il titolo della conferenza stampa promossa dal Dipartimento delle pari opportunità, in collaborazione con gli Stati Generali delle donne che si terrà venerdì 27 marzo alle ore 10.00 presso la sala polifunzionale della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Gli Stati generali delle donne si sono costituiti a Roma lo scorso 5 dicembre per riflettere sul tema del lavoro femminile e condividere le esperienze, le soluzioni e i contributi di imprenditrici, artigiane, docenti universitarie, libere professioniste, politiche e cittadine in vista di Expo e della "conferenza mondiale delle donne, Pechino vent'anni dopo" che si svolgerà a Milano nei giorni 26-27-28 settembre 2015.

La conferenza stampa intende presentare il lavoro degli Stati Generali delle donne nelle Regioni, volto ad apportare contributi, in stretta relazione con quanto fatto a livello nazionale, che saranno ricompresi in un documento da presentare nella Sede di Expo a settembre.

Alla conferenza stampa partecipano l'onorevole Giovanna Martelli, Consigliera del Presidente del Consiglio in materia di pari opportunità, la Dott.ssa Ludovica Agrò Direttore dell'Agenzia per la Coesione e lo Sviluppo, Dott.ssa Tiziana Pompei Vice Segretario Generale di Unioncamere, Annamaria Isastia Presidente Nazionale dell'organizzazione Soroptimist International e le rappresentanti degli Stati Generali delle donne coordinate da Isa Maggi, Presidente Nazionale di Business Innovation Center e Coordinatore di "Sportello Donna" di Pavia

I giornalisti, i fotografi e gli operatori televisivi interessati a seguire l'evento dovranno accreditarsi inviando una mail a comunicazione.po@governo.it entro le ore 10.00 del 26 marzo 2015.

Chiedi informazioni Stampa la pagina