• facebook

Home » Rubriche » Filosofia al femminile » Una strada di nome felicità: *cerchiamo la felicità nel quotidiano*
Condividi su  Facebook Condividi su  Twitter Consiglia la pagina

Una strada di nome felicità: *cerchiamo la felicità nel quotidiano*

Si parla del sacro fuoco dell'arte, ma esiste anche il sacro fuoco della filosofia. Quel desiderio di cercare, interrogarsi, scoprirsi o ri-scoprirsi. Ed è bello, anche se faticoso, perché i frutti si raccolgono. Sapete come? Scoprendo anche la felicità! Tutto ciò che desideriamo come esseri umani è stare bene e sappiamo che non bastano gli oggetti materiali, ci vuole qualcosa di diverso e di più impalpabile. Del resto, se i filosofi nei lunghi secoli che ci hanno preceduto hanno passato la vita a pensare e a trasmettere le loro considerazioni, a qualcosa sarà pur servito! Leggerli ci aiuta a trovare la nostra strada e le loro riflessioni mi hanno aiutata a giungere ad una considerazione: essere felici è molto facile, ognuno deve trovare la propria felicità. Sì, ma come? Mi par di udire in sottofondo questa domanda, ed ora provo a rispondere. Essere felici 24 ore su 24 è impossibile, si può esserlo in alcuni momenti, quando ci si rende conto magari di aver imboccato la strada giusta. Siamo felici quando l'uomo o la donna dei sogni ci ama, quando ci nasce un bambino, quando apprezzano il nostro operato? Sì ma non solo, noi cerchiamo anche appagamenti quotidiani e poi tutta la fatica per arrivare alle grandi mete è pesante e ci rende infelici specialmente se il risultato tarda. Fermiamoci un attimo a riflettere: se siamo felici per pochi attimi e il resto è sofferenza, che vita è? La chiave di accesso ad una vita serena e appagante non sta solo nella vittoria e nelle grandi conquiste, ma nel godere di cose apparentemente insignificanti come aiutare la vecchietta ad attraversare la strada, cogliere il sorriso di un bambino, respirare il cielo sereno, assaporare il benessere del corpo, ascoltare una bella musica…tutte cose che non hanno un costo monetario ma che nutrono il nostro bisogno di una serenità di fondo e sono in grado di condurci verso attimi di felicità.

Ecco, sono felice perché ora scrivendo questo articolo e spero di aiutare qualcuno di voi a vivere un attimo di felicità!

Maria Giovanna Farina Maria Giovanna Farina /© Riproduzione riservata/

Chiedi informazioni Stampa la pagina