• facebook

Home » Rubriche » Filosofia al femminile » Abbiamo tutti ragione? Non litighiamo più con le amiche
Condividi su  Facebook Condividi su  Twitter Consiglia la pagina

Abbiamo tutti ragione? Non litighiamo più con le amiche

Mi ricordo che circa venti anni fa ad un convegno al Circolo della Stampa a Milano, il famoso studioso del Mental Research Institute di Palo Alto in California, Paul Watzlavich, di fronte a circostanziate osservazioni di una persona della platea, contrarie a quanto egli aveva affermato, rispose: "Dal suo punto di vista lei ha perfettamente ragione". Brusio divertito del pubblico. Da principio mi apparve come una via d'uscita comoda per chiudere il discorso, in seguito riflettendo capii che dietro quella frase dall'apparente banalità si nascondeva un'immensa verità. Alla base delle nostre osservazioni ci sono i presupposti culturali che ci permettono di dire tutto e il contrario di tutto perché sono lo zoccolo duro della nostra cultura; i proverbi sono l'esempio più immediato e significativo poiché di ognuno ne esiste un altro contrario: "Il troppo storpia" e "Melius adbundare quam deficere" sono un esempio dei tanti opposti che potremmo divertirci ad individuare. Possiamo sceglierne uno ed escludere l'altro? No sono entrambi validi, e allora perché alla base della nostra cultura ci sono simili contraddizioni? Semplicemente perché alla base di essa "vivono" le esperienze umane che sono molteplici, simili, opposte e mai identiche, ecco perché ognuna di noi dal proprio punto di vista ha sempre ragione!


Maria Giovanna Farina

Chiedi informazioni Stampa la pagina