• facebook

Home » Norme giuridiche » Anno 2016 » La madre che mette i figli contro il padre paga 150 euro per ogni ordine del giudice inadempiuto
Condividi su  Facebook Condividi su  Twitter Consiglia la pagina

La madre che mette i figli contro il padre paga 150 euro per ogni ordine del giudice inadempiuto

Decisa d'ufficio la condanna al versamento alla controparte in caso di inottemperanza alle prescrizioni del tribunale per la ripresa del rapporto genitore-minori. Affido ai servizi sociali - Sentenza, 1 ottobre 2016

Rischia grosso la madre che in corso di separazione mette i figli contro il padre ostacolando il rapporto fra il genitore e i minori: scatta infatti d'ufficio la condanna della donna a pagare alla controparte una somma di denaro, determinata in 150 euro, per ogni provvedimento del tribunale o dei servizi sociali, adottato per favorire la ripresa delle relazioni, al quale la mamma non ottempera.

E soprattutto scatta l'affido dei minori ai servizi sociali, gli unici che possono arginare le conseguenze della guerra che la donna fa all'uomo. È quanto emerge dalla sentenza 5128/15, pubblicata dalla prima sezione civile del tribunale di Roma-

Chiedi informazioni Stampa la pagina