• facebook

Home » Norme giuridiche » Anno 2016 » Sta al coniuge che preleva dal conto cointestato provare che spende per la famiglia altrimenti restituisce
Condividi su  Facebook Condividi su  Twitter Consiglia la pagina

Sta al coniuge che preleva dal conto cointestato provare che spende per la famiglia altrimenti restituisce

Sì al ricorso del marito nello scioglimento della comunione: irrilevante che il perito non rilevi il trasferimento di fondi in rapporti di proprietà esclusiva, così si inverte l'onere della dimostrazione - Sentenza, 11 ottobre 2016

Se il coniuge che ha prelevato i soldi dal conto corrente cointestato non prova che ha li ha spesi per la famiglia va condannato a restituirli una volta che la comunione viene sciolta.

E ciò anche se il consulente tecnico in giudizio non ha rilevato che il coniuge abbia trasferito fondi su un conto intestato soltanto a sé perché la circostanza non autorizza per ciò solo a presumere la destinazione del denaro alle esigenze della comunione.

È quanto emerge dalla sentenza 20457/16, pubblicata l'11 ottobre dalla seconda sezione civile della Cassazione.

Chiedi informazioni Stampa la pagina