• facebook

Home » Norme giuridiche » Anno 2016 » Divorzio dalla prima udienza perché se le parti collaborano può scattare la sentenza non definitiva
Condividi su  Facebook Condividi su  Twitter Consiglia la pagina

Divorzio dalla prima udienza perché se le parti collaborano può scattare la sentenza non definitiva

Così a Roma e Milano: con la rinuncia alle memorie integrative, il presidente si nomina istruttore, tiene udienza di prima comparizione e il collegio decide. Pronuncia definitiva con conclusioni congiunte - Provvedimento, 14 Ottobre 2016

Divorzio sprint.

Il tutto con l'accordo delle parti e in nome della ragionevole durata del processo, secondo una formula introdotta a Roma e adottata anche a Milano, cioè i principali uffici giudiziari del Paese: le parti che collaborano con il giudice possono ottenere da subito una sentenza non definitiva di cessazione degli effetti civili del matrimonio.

E deve ritenersi che il principio possa valere anche per il caso di sentenza totalmente definitiva del giudizio se le parti formulano conclusioni congiunte.

È quanto emerge da un provvedimento emesso dalla prima sezione civile del tribunale capitolino , ma deve segnalarsi sulla stessa linea l'ordinanza emessa dalla nona sezione civile del tribunale di Milano.

Chiedi informazioni Stampa la pagina