• facebook

Home » Norme giuridiche » Anno 2016 » La madre non è favorita nel collocamento del minore perché conta solo l'interesse del bambino
Condividi su  Facebook Condividi su  Twitter Consiglia la pagina

La madre non è favorita nel collocamento del minore perché conta solo l'interesse del bambino

Altro che maternal preference: anche la recente riforma del diritto di famiglia afferma la parità fra i genitori, il piccolo può stare più tempo a casa del papà se dà più garanzie sull'ambiente domestico - Decreto, 28 Ottobre 2016

Altro che maternal preference.

Non è affatto detto che il minore debba essere collocato in modo prevalente presso la mamma: anche le norme italiane più recenti in materia di filiazione affermano il principio della parità fra i genitori e dunque il figlio ben può passare più tempo a casa del papà invece che con la madre se il primo da più garanzie rispetto all'ambiente domestico e ai tratti personologici.

È quanto emerge da un recente decreto pubblicato dalla nona sezione civile del tribunale di Milano.

Chiedi informazioni Stampa la pagina