• facebook

Home » Appuntamenti » Dicembre 2016 -
Condividi su  Facebook Condividi su  Twitter Consiglia la pagina

Dicembre 2016 -

La filosofia può aiutarci a vivere meglio, è il messaggio che Farina promuove da molti anni come pioniera in Italia della filosofia pratica


La nuova edizione riveduta e corretta delviaggio musicale e filosofico con Renato Zero, Alberto Fortis, Mariella Nava, Cristiana Pegoraro e la filosofia, libro della filosofa Maria Giovanna Farina. Il testo fa parte della collana da lei diretta per Kkien Publishing International di Pratica filosofica in e-book, da sarà disponibile Natale anche in carta . La nuova edizione appena pubblicata ha già trovato un buon riscontro anche fuori dai confini nazionali, (store on-line).

"Dalla IV di copertina"

La musica è un'amica delle nostre giornate fin dall'infanzia: Renato Zero, Alberto Fortis, Mariella Nava e la pianista Cristiana Pegoraro hanno saputo condurre l'autrice ad apprezzare la musica. Un grande amore adolescenziale per Renato Zero e poi, crescendo, anche l'interesse appassionato per Alberto Fortis, il confronto entusiasta e produttivo con Mariella Nava, l'hanno condotta nell'età matura alla musica dell'anima di Cristiana Pegoraro. Il libro, nel mostrare il percorso dell'autrice verso la musica in compagnia di diversi autori, ri-cerca il significato della passione per i suoi cantanti preferiti e si sofferma su quattro intermezzi filosofici fondamentali per la nostra vita: amicizia, amore, morte e tradimento. Quattro musicisti, quattro intermezzi, quattro momenti dell'esistenza indispensabili per indicare il valore anche terapeutico della musica, merito già compreso nel '600 dal filosofo Renato Cartesio. Meta ultima del libro? Cogliere attimi di felicità.
Musica e parole possono rendere migliore la nostra vita, Maria Giovanna Farina lo vuole affermare dal suo punto di vista filosofico con uno stile sciolto, dove non manca emozione ed ironia. Un percorso autobiografico e terapeutico che, giungendo alla musica delle stelle, sa ritornare continuamente, toccando l'anima, all'origine del viaggio.

Chiedi informazioni Stampa la pagina