• facebook

Home » Norme giuridiche » Anno 2016 » L'ex più agiato senza figli paga l'assegno doppio finché non lascia la casa familiare in comproprietà
Condividi su  Facebook Condividi su  Twitter Consiglia la pagina

L'ex più agiato senza figli paga l'assegno doppio finché non lascia la casa familiare in comproprietà

Riduzione vincolata perché il marito si avvantaggia dell'immobile e potrebbe non avere interesse a vendere o dividere il cespite, mentre l'assegnazione del bene ha comunque un valore economico - Sentenza, 22 Dicembre 2016

A separarsi è la coppia che ha figli ormai grandi e il giudice non deve assegnare la casa in comproprietà al coniuge collocatario per tutelarli: il punto è che nell'ex residenza familiare rimane il marito, che è più agiato della moglie, e si trova indubbiamente avvantaggiato.

Ecco allora che pagherà alla ex un mantenimento doppio finché non rilascerà l'immobile, perché altrimenti potrebbe non avere interesse a risolvere il problema della divisione del cespite. È quanto emerge dalla sentenza pubblicata dalla sezione civile del tribunale di Como (giudice Donatella Montanari).

Chiedi informazioni Stampa la pagina