• facebook

Home » Norme giuridiche » Anno 2017 » Indagini della Guardia di finanza sui redditi del coniuge che acquista l'auto di lusso pur dichiarando poco
Condividi su  Facebook Condividi su  Twitter Consiglia la pagina

Indagini della Guardia di finanza sui redditi del coniuge che acquista l'auto di lusso pur dichiarando poco

Il potere discrezionale del giudice lascia il passo a presunzioni forti di risorse finanziarie maggiori - Ordinanza 20 Febbraio 2017

Il giudice del divorzio deve disporre indagini della Guardia di finanza a carico del coniuge che dichiara poco ma che acquista auto di lusso e beni voluttuari. La discrezionalità del magistrato diminuisce in caso di presunzioni forti su maggiori risorse finanziarie.

È quanto affermato dalla Corte di cassazione che, con l'ordinanza n. 4292 del 20 febbraio 2017, ha accolto il ricorso di una donna in relazione a un assegno di divorzio, a suo avviso, troppo basso.

Chiedi informazioni Stampa la pagina