• facebook

Home » Norme giuridiche » Anno 2017 » Niente assegno alla ex disoccupata perché il matrimonio non è una «strada per sistemarsi a vita»
Condividi su  Facebook Condividi su  Twitter Consiglia la pagina

Niente assegno alla ex disoccupata perché il matrimonio non è una «strada per sistemarsi a vita»

Prime applicazioni della sentenza 11504/17: quando finisce l'unione di affetti cessano anche gli effetti patrimoniali, sta alla richiedente provare di non potersi procurare mezzi adeguati senza colpa - Sentenza, 4 luglio 2017

Il matrimonio? "Non può essere considerato la strada per una sistemazione definitiva". Addio rendite di posizione dopo la rivoluzionaria sentenza 11504/17 della Cassazione sull'assegno divorzile: no al contributo economico a carico del marito anche se la ex è disoccupata, una condizione che adesso non risulta di per sé "sufficiente" a far scattare l'onere sulla controparte. E ciò perché ormai quando finisce "l'unione di affetti" fra i coniugi cessano anche i legami patrimoniali. È quanto emerge dalla sentenza 29/2017, pubblicata dalla sezione civile della Corte di appello di Salerno .

Chiedi informazioni Stampa la pagina