• facebook

Home » Norme giuridiche » Anno 2017 » Affido condiviso anche se la madre ha uno stile di vita moralmente discutibile
Condividi su  Facebook Condividi su  Twitter Consiglia la pagina

Affido condiviso anche se la madre ha uno stile di vita moralmente discutibile

La bigenitorialità viene meno solo in caso di certo e dimostrato pregiudizio per i minori - Ordinanza, 11 luglio 2017

Ormai non ci sono più dubbi: la bigenitorialità è sempre la regola anche in presenza di situazioni familiari difficili o borderline. Sussiste infatti l'affido condiviso anche quando la madre segue uno stile di vita moralmente discutibile. Soltanto il pregiudizio dimostrato per i minori costituisce il presupposto per l'affido esclusivo.

A questa conclusione è giunta la Corte di cassazione che, con un'interessante motivazione contenuta nell'ordinanza 17137 dell'11 luglio 2017, ha accolto il ricorso di una donna alla quale era stato negato l'affido condiviso dei figli per la condotta moralmente discutibile di lei e della sua famiglia di origine.

Chiedi informazioni Stampa la pagina