• facebook

Home » Norme giuridiche » Anno 2017 » Niente assegno all'ex moglie che ha abbastanza per vivere in linea con la professionalità acquisita
Condividi su  Facebook Condividi su  Twitter Consiglia la pagina

Niente assegno all'ex moglie che ha abbastanza per vivere in linea con la professionalità acquisita

Bocciata la domanda della donna che ha una condizione economica «non particolarmente vitale» ma senza scostamenti rilevanti negli ultimi anni: tutta da provare l'inadeguatezza delle sostanze - Sentenza, 13 luglio 2017

Non naviga certo nell'oro ma comunque ha i mezzi di sostentamento: escluso l'assegno divorzile alla moglie.

Con l'addio al criterio del tenore di vita goduto in costanza matrimonio deciso dalla Cassazione con la sentenza 11504/17, il trattamento economico in caso di cessazione degli effetti civili del vincolo è parametrato all'autoresponsabilità economia dei coniugi e scatta soltanto se è fornita una prova rigorosa dell'impossidenza o dell'insussistenza di sostanze adeguate. È quanto emerge dalla sentenza 14352/17, pubblicata il 13 luglio dalla prima sezione civile del tribunale di Roma, che costituisce una delle prime applicazioni del revirement voluto dalla Suprema corte.

Chiedi informazioni Stampa la pagina