• facebook

Home » Attualità » Consigli di lettura » Il segreto di Mirta
Condividi su  Facebook Condividi su  Twitter Consiglia la pagina

Il segreto di Mirta

di Silvia Lorusso Del Linz - Marlin ed.

Roma 1751. Elena, sacerdotessa dell'Ordine della Dea Demetra, sta per essere condotta in carcere per volere della Santa Inquisizione.
La donna, conoscendo in anticipo la sua amara sorte, scrive a sua figlia Mirta una lettera, testamento d'amore e di verità. La vita della piccola, ignara erede dei Misteri di Eleusi, è affidata ad Antonia.
Nonna e nipote fuggono lontano dalla scure del Sant'Uffizio e arrivano a Napoli. Nel caos allegro della Napoli settecentesca, trovano rifugio a San Biagio dei Librai, presso un amico di famiglia, collezionista di volumi antichi e stampatore.
La storia di Mirta, una bambina diversa da tutte le altre perché avvolta da poteri occulti, si intreccia con quella di Raimondo di Sangro, Principe di Sansevero. Epigono della tradizione alchemica, Gran Maestro della Massoneria Napoletana, il principe si dedica alle più ardite sperimentazioni scientifiche e magiche, grazie anche alle reliquie esoteriche trafugate all'Ordine con un inganno ordito alle spalle di Elena, che gli si era concessa durante un rito orgiastico.
In un vortice crescente di sospetti, di misteri e di emozioni arriva per Mirta il momento delicato del primo amore ma anche quello della tragica scoperta di essere figlia di Raimondo. Si è così trasportati in un'atmosfera millenaria, e sedotti dal potere femminile pagano, che emerge con tutta la sua forza misteriosa e perentoria.

Chiedi informazioni Stampa la pagina