• facebook

Home » Norme giuridiche » Anno 2018 » Parte civile anche la fidanzata dell'uomo sposato morto nell'incidente
Condividi su  Facebook Condividi su  Twitter Consiglia la pagina

Parte civile anche la fidanzata dell'uomo sposato morto nell'incidente

Da riconoscere la legittimazione della compagna legata alla vittima «da una relazione caratterizzata da aspettative di vita in comune». L'imputato patteggia la pena e paga le spese di costituzione - Sentenza, 28 /02/ 2018

Anche la fidanzata della vittima dell'incidente deve essere ammessa come parte civile se intende costituirsi nel procedimento penale per omicidio stradale.

E ciò anche se l'uomo al momento della morte era ancora sposato con un'altra e dalla coppia è nato pure un figlio.

Non si può infatti negare la legittimazione alla fidanzata non convivente che si qualifica come tale.

È quanto emerge dalla sentenza 140/18, pubblicata dall'ufficio gip del tribunale di Vicenza (giudice Massimo Gerace).

Chiedi informazioni Stampa la pagina