• facebook

Home » Appuntamenti » Roma, 5 ottobre - Al via l'ottava Edizione Premio Immagini Amiche
Condividi su  Facebook Condividi su  Twitter Consiglia la pagina

Roma, 5 ottobre - Al via l'ottava Edizione Premio Immagini Amiche

L'appuntamento è alle 11,30 a Roma, nella Sala Stampa estera (Via dell'Umiltà 83/C)

Presentazione a Roma del Premio Immagini Amiche e della cerimonia conclusiva (Carpi, 17 novembre).

Sarà presentata venerdì 5 ottobre l'ottava edizione del Premio Immagini Amiche, iniziativa promossa dall'UDI, Unione Donne in Italia con il patrocinio del Parlamento Europeo, che intende premiare le immagini, la comunicazione, la pubblicità o i programmi senza stereotipi di genere e senza immagini sessiste.

Il Premio è ispirato alla Risoluzione del Parlamento Europeo - finalizzata a monitorare l'impatto del marketing e della pubblicità sulla parità fra donne e uomini - e ha l'obiettivo di valorizzare le immagini, la pubblicità, i programmi Tv o i contenuti web senza stereotipi di genere, strumentalizzazione delle donne o abuso dell'immagine femminile e, al tempo stesso, di sostenere la crescita di una diversa generazione di creative e creativi più attenta e socialmente responsabile.

"Proprio dieci anni fa il Parlamento europeo, rispondendo a molte battaglie delle donne, con l'approvazione della Risoluzione intendeva incoraggiare una creatività di pubblicitari e imprese più attenta e socialmente responsabile, dimostrando come il cambiamento auspicato fosse possibile. Da questo punto di vista, promuovendo buoni esempi nel campo dei media e della pubblicità, l'esperienza del Premio Immagine Amiche ha indubbiamente portato molti cambiamenti positivi nel nostro paese anche se ancora molto resta da fare" afferma Vittoria Tola, Segretaria Nazionale dell'Udi.

Fin dalla sua prima edizione il Premio ha avuto l'alto patronato del Presidente della Repubblica, oltre che il patrocinio del Parlamento italiano, del MIUR, del MISE e del DPO.

Dopo aver toccato negli anni diverse città, quali Milano, Venezia, Roma, Ferrara, quest'anno la cerimonia di premiazione dell'ottava edizione si terrà presso il teatro comunale di Carpi e verrà ospitata dal Comune stesso con il patrocinio della Regione Emilia Romagna e della Fondazione Cassa di Risparmio di Carpi il 17 novembre 2018 dalle 9.30. All'evento saranno presenti rappresentanze Istituzionali di carattere locale, regionale e nazionale e, come per le edizioni precedenti, sempre più scuole, studenti e studentesse.

Il Premio sarà assegnato da una giuria di qualità e da una giuria giovani alle immagini positive nell'ambito di pubblicità televisiva, pubblicità stampata, affissioni, programmi televisivi, contenuti web sulla base delle segnalazioni che possono pervenire da singoli, sia uomini che donne, di tutte le età.

Le proposte possono anche riguardare progetti scolastici: ogni istituto può presentare la propria candidatura o essere segnalato da terzi.

"Negli anni le segnalazioni sono diventate sempre più interessanti, sia dal punto di vista qualitativo che quantitativo. Questo dimostra che la battaglia culturale contro gli stereotipi di genere si può vincere con una sinergica alleanza fra generazioni nei diversi ambiti: dai banchi di scuola fino ai media e alla politica" afferma Daniela Brancati, presidente del Premio immagini Amiche.

Su segnalazione delle associazioni femminili, verrà attribuita una menzione speciale alla città che non solo avrà tenuto comportamenti virtuosi sulle immagini amiche, ma che avrà anche promosso politiche virtuose in tal senso, sulla base di alcuni indicatori quali il linguaggio amministrativo paritario, l'apertura di centri antiviolenza o di istituti per l'infanzia ecc ecc.

Ulteriori informazioni nel sito www.premioimmaginiamiche.it

Alla conferenza stampa di venerdì 5 ottobre saranno presenti:
Vittoria Tola, Segreteria nazionale Udi
Daniela Brancati, Presidente del Premio, giornalista e scrittrice
Il Comune di Carpi
L'Udi di Carpi
Un rappresentante del CUG MISE – Comitato Unico di garanzia del Ministero dello Sviluppo economico
Un rappresentante del Parlamento europeo

Chiedi informazioni Stampa la pagina