• facebook

Home » Norme giuridiche » Anno 2019 » Niente assegno alla ex anche se il marito ha ereditato un immobile e lei rischia di perdere casa
Condividi su  Facebook Condividi su  Twitter Consiglia la pagina

Niente assegno alla ex anche se il marito ha ereditato un immobile e lei rischia di perdere casa

Irrilevante il lascito pervenuto dopo la separazione perché per il contributo conta l'apporto economico del coniuge. Non rileva che i figli maggiorenni prima o poi diverranno indipendenti - Sentenza, 23 gennaio 2019

i perdere l'abitazione: eppure non scatta l'assegno divorzile a carico dell'uno in favore dell'altra.

Dopo la sentenza 18287/18 delle Sezioni unite civili della Cassazione ai fini del contributo economico conta l'apporto fornito al ménage dal coniuge debole che non può rivendicare alcun merito nel lascito pervenuto all'altro dopo la separazione. Né rileva che la signora prima o poi potrebbe perdere l'assegnazione della ex casa familiare perché i figli sono ormai maggiorenni: va infatti assunto rebus sic stantibus il provvedimento che regola i rapporti economici fra i coniugi allo scioglimento del vincolo.

È quanto emerge dalla sentenza 341/19, pubblicato dalla prima sezione civile del tribunale di Roma.

Chiedi informazioni Stampa la pagina