• facebook

Home » Rubriche » Filosofia al femminile » Gli strani pareri degli esperti
Condividi su  Facebook Condividi su  Twitter Consiglia la pagina

Gli strani pareri degli esperti

Ogni accadimento si trasforma in tormentone mediatico, questa è la ragione principale per cui se un bambino viene ucciso a botte dal "patrigno" come accaduto qualche giorno fa vicino Napoli nessuno si indigna veramente. Il tormentone desensibilizza piuttosto che creare sdegno. Dire parolacce o scriverle sui social alla volta dell'autore del terribile gesto non rende giustizia alla vittima, capisco il bisogno di sfogarsi ma se si vuole ottenere qualcosa è necessario, ad esempio, scendere in piazza ed organizzare una manifestazione contro il mostro.

I tormentoni, ossia ripetere a distanza di pochi minuti la stessa notizia, continuare a discuterne non risolve nulla. Ascoltavo lo stesso giorno del fatto di sangue, il parere di un esperto, lo è davvero perché è molto titolato e l'ho sempre ammirato, che questo presunto assassino avrebbe agito come i leoni.

Lo sapete che i leoni uccidono la cucciolata per far ritornare in estro la madre leonessa? È un atto crudele, ma il leone, o meglio l'istinto, gli dice che per avere discendenti può anche uccidere.

Mi dico: cosa diavolo c'entra con il patrigno del povero bambino? Chi crudelmente lo ha ucciso non aveva le stesse ragioni del leone ma sicuramente qualche problemino da risolvere che l'esperto interpellato non si è scomodato di prendere in considerazione. Se non fosse riferita ad una tragedia, questa dichiarazione farebbe ridere, il fatto poi che un simile addetto ai lavori possa curare qualcuno, al contrario, mi fa piangere preoccupandomi non poco. Non dico il nome del soggetto in questione, ma son certa che prima o poi lo verrete a sapere: restate in ascolto.

Maria Giovanna Farina

dal Blog "Farina del mio sacco" https://dellafarinadelmiosacco.blogspot.com/

Chiedi informazioni Stampa la pagina