• facebook

Home » Donne Oggi » Testimonianze e contributi » Pensando a domani: le donne sono essenziali per il successo della foresta e del ripristino della terra in Africa
Condividi su  Facebook Condividi su  Twitter Consiglia la pagina

Pensando a domani: le donne sono essenziali per il successo della foresta e del ripristino della terra in Africa

di Marianne Gadeberg

I leader delle comunità africane sanno che le donne svolgono ruoli essenziali nel ripristino della terra e delle foreste, anche se non è sempre facile per loro contribuire.
Tuttavia, i decisori di alto livello afferrano il potenziale non realizzato della leadership femminile? Prendere spunto dalle esperienze di base può aiutare le iniziative di restauro regionale a migliorare le loro possibilità di successo.
Alla fine dello scorso anno, i leader della comunità africana hanno messo insieme un manifesto che sottolinea quanto siano importanti le comunità per il successo del restauro. Fornisce anche spunti su come accelerare il restauro in Africa, con due punti che sottolineano esplicitamente la necessità di includere le donne su un piano di parità con gli uomini.

Secondo il manifesto, il rafforzamento del diritto di possesso delle terre e dei proprietari terrieri e la garanzia di un'equa distribuzione dei benefici delle foreste saranno fondamentali. Le sue raccomandazioni si basano su 12 storie di successo raccolte da donne e uomini che lavorano per invertire il degrado in tutto il continente.
La nozione di uguaglianza come cruciale per il progresso risuona quando si avvicina la giornata internazionale della donna dell'8 marzo, con il tema di quest'anno che ci incoraggia a pensare uguali ea costruire intelligenti. Ma come possono le esperienze della comunità aiutare a costruire iniziative di restauro più intelligenti?

Le donne mostrano leadership e impegno

L' AFR100 , l'African Forest Landscape Restoration Initiative che cerca di recuperare 100 milioni di ettari di terra attualmente degradata in Africa entro il 2030, è uno sforzo che potrebbe beneficiare delle esperienze di base. Esther Mwangi, il programma di ricerca CGIAR su scienziato , alberi e agroforestazione (FTA) e Centro per la ricerca internazionale sulle foreste (CIFOR), scienziato che ha raccolto le 12 storie di successo, ha spiegato:
"Molti processi di politica regionale o globale, come l'AFR100, rischiano di mancare il punto perché sono top-down, spesso definiti dai governi. I governi sono importanti, ma ciò che conta per il restauro è ciò che accade sul terreno. Le storie documentano ciò che le comunità già sanno su cosa tende a funzionare. "

Molte delle storie ritraggono donne che mostrano una leadership eccezionale nel restauro, il che è interessante in quanto le donne mancano dei diritti di possesso che darebbero loro accesso a rendimenti a lungo termine.
Una delle ragioni dell'impegno delle donne è che gli impatti derivanti dal degrado delle foreste o della terra spesso li colpiscono più duramente, lasciando loro altra scelta che agire. Questo è il caso della costa orientale del Camerun, dove, come racconta una storia , le mangrovie vengono sfruttate per legna da ardere e legname, soprattutto da uomini. Per le donne, questo ha significato perdere l'accesso a pesce, frutta e noci usati per il cibo o il reddito.
Con l'obiettivo di ripristinare questi benefici passati, le donne sono disposte a investire nel ripiantare alberi, anche se solo gli uomini possono possedere la terra su cui crescono le mangrovie. Senza i diritti sulla terra, le donne possono solo sperare che le mangrovie restaurate siano infine ereditate dai loro figli.

Che le donne siano discutibilmente più organizzate degli uomini e migliori nel collaborare al restauro è un'altra lezione da apprendere. Un caso emblematico è la donna keniana Zipporah Matumbi, che ha alle spalle una carriera decennale di mobilitazione delle donne nella sua comunità per proteggere e ripristinare le foreste. Quando ha lanciato i suoi sforzi, molte donne erano inizialmente riluttanti a piantare alberi nel caso in cui fosse interpretato come un reclamo su un terreno che normalmente appartiene solo agli uomini.
Tuttavia, nel tempo, Matumbi è riuscita a normalizzare l'idea che le donne possono piantare alberi, e oggi le donne sono in grado di capitalizzare i loro sforzi, ad esempio vendendo tronchi d'albero come legna da ardere e spendendo le entrate per educare i loro figli. Matumbi ha detto che è per questo che le donne piantano alberi - perché pensano al domani.

Responsabilizzare le donne a contribuire

Mentre le storie mostrano che esiste un enorme potenziale per le donne nel condurre sforzi di restauro di successo, non molte donne sono in grado di contribuire o trarre beneficio da tali iniziative.

"Quando i leader della comunità hanno scritto quel manifesto, avevano ragione sul bersaglio", ha detto Mwangi. "È come [l'ex presidente degli Stati Uniti Barack], ha detto una volta Obama , sull'avere un'intera squadra, ma lasciando solo metà di loro a giocare. Questo non ha senso. Quando porti donne, stai portando l'altra metà - conoscenza, abilità, motivazione e leadership ".

Il problema è che consentire alle donne di contribuire non è sempre semplice. La mancanza di diritti e di proprietà della terra da parte delle donne, come illustrato da alcune delle storie di successo, è una sfida. Le politiche che danno alle donne diritti uguali a quelli degli uomini sono importanti. Altrimenti, le donne laboriose sono facilmente sfruttate contribuendo alla riforestazione e agli sforzi di ripristino senza accesso ai benefici.

Detto questo, i diritti non sono l'unico fattore critico. Esistono molti altri punti di accesso per migliorare le opportunità delle donne.
Ad esempio, fornire acqua e servizi igienico-sanitari può liberare il tempo delle donne per piantare e curare gli alberi e partecipare alle riunioni e alla formazione. La formazione delle donne su come negoziare con gli uomini può dare loro accesso ai benefici e ridurre il tempo speso per le faccende domestiche (che sono spesso assegnate dagli uomini), dando alle donne opportunità di dimostrare le loro capacità di leadership, che possono cambiare il modo in cui gli uomini le vedono.

Lavorare con gli uomini può anche aiutare a colmare le lacune cruciali nella gestione delle iniziative di restauro, come il monitoraggio per tenere a bada i predatori delle piantine o per comprendere la raccolta non autorizzata di alberi adulti. Inoltre, fornire alternative di sussistenza valide a lungo termine può consentire a donne e uomini di allentare la pressione sulle risorse forestali e territoriali.

L'AFR100 e iniziative simili possono trarre grande beneficio dalla comprensione di come tali azioni possano iniziare a scuotere le norme di genere, consentendo alle donne di svolgere lentamente un ruolo maggiore e aumentare così le probabilità di successo a lungo termine del restauro.

Le comunità danno indicazioni per la strada da percorrere

Le esperienze delle comunità possono anche servire come punto di partenza per ulteriori ricerche sulle complesse dinamiche tra genere e restauro.
"Per me come scienziato, queste storie mi danno un ottimo punto di partenza. Forniscono domande di ricerca che posso porre e ipotesi che posso testare, ad esempio su incentivi mirati alle donne o sul livellamento del campo di gioco. Ciò significa che potrei eventualmente essere in grado di condividere prove più rigorose su quale differenza le donne apportino al restauro e che possano informare le iniziative future ", ha affermato Mwangi.

Le storie rafforzano le priorità dell'FTA per migliorare l'uguaglianza di genere concentrandosi su barriere strutturali e motori del cambiamento. Se ben compresi, tali ostacoli possono essere superati e apportati cambiamenti, consentendo alle donne di partecipare in modo significativo al restauro, accedere ai benefici e contribuire alle decisioni su come vengono utilizzate le foreste e il terreno.

Attraverso il manifesto e le storie, le comunità stanno mostrando come ampliare equamente le opportunità per uomini e donne per ripristinare e beneficiare di paesaggi boschivi.

FTA: http://foreststreesagroforestry.org/thinking-of-tomorrow-women-essential-to-successful-forest-and-land-restoration-in-africa/

Chiedi informazioni Stampa la pagina