• facebook

Home » Attualità » L'opinione » Giappone: IL NUOVO IMPERATORE APRE UNA NUOVA ERA IN TUTTI I SENSI
Condividi su  Facebook Condividi su  Twitter Consiglia la pagina

Giappone: IL NUOVO IMPERATORE APRE UNA NUOVA ERA IN TUTTI I SENSI

di Elisabetta Righi Iwanejko

Secondo la tradizione nipponica l'incoronazione del nuovo Imperatore inaugura una nuova era perchè ad ogni sovrano corrisponde un periodo di regno così denominato. L'abdicazione di Akihito, succeduto al mitico Hirohito deceduto nel gennaio 1989, apre tuttavia scenari finora inediti.

Per la prima volta la consorte, per decenni relegata nell'oblio d'avorio della casa imperiale, avrà un suo ruolo sulla ribalta mediatica.
Nell'era Reiwa il 126^ Imperatore Naruhito vuole che la cosiddetta coabitazione tra antico e moderno che caratterizza il Giappone nell'ultimo secolo si evolva verso un futuro più innovativo.

La Costituzione imposta dagli americani dopo la sconfitta nella seconda guerra mondiale aveva completamente ridimensionato la funzione del trono del crisantemo. Fino al discorso radiofonico con cui Hirohito il 15 agosto 1945 dichiarò che era necessario accettare l'inaccettabile, ossia la resa incondizionata, l'Imperatore non aveva mai parlato ai sudditi. Per secoli era stato il "Tenno" sovrano celeste discendente della Grande Dea del Sole Amaterasu che lo aveva elevato a Dio con conseguente culto imperiale.

Nel dopoguerra la trasformazione in monarchia costituzionale con la prerogativa di simbolo della nazione e rappresentante dell'unità nazionale. Tanti i cambiamenti dalla prima consorte proveniente dalla cosiddetta società civile, Michiko moglie di Akihito, all'abdicazione odierna, la prima nella storia del paese del Sol Levante, ad un anno dai Giochi Olimpici estivi che ritornano a Tokyo dopo 56 anni.

La storia triste della nuova Imperatrice Masako può assumere finalmente contorni radiosi dopo le difficoltà ad assicurare la linea di discendenza. Figlia di un diplomatico, ha seguito le orme paterne fino al matrimonio nel 1993 con Naruhito conosciuto all'università. Solamente dopo otto anni di unione è nata la Principessa Aiko (2001) che ha risolto la spinosa questione della successione.

Una situazione che ha provocato in Masako un profondo stato di depressione che è stato guarito grazie alla nascita della figlia. Naruhito e Masako saranno certamente una coppia di sovrani sulla falsariga delle case reali europee che elimineranno l'ultimo divario dalla vicinanza con il popolo, entrando a pieno ritmo nelle dinamiche della modernità globale del XXI secolo.

Chiedi informazioni Stampa la pagina