• facebook

Home » Attualità » Appelli - Comunicati - Segnalazioni » NON SIA MAI PILLON
Condividi su  Facebook Condividi su  Twitter Consiglia la pagina

NON SIA MAI PILLON

COMUNICATO STAMPA 23 luglio 2019

Sperando di passare inosservato e approfittando della calura estiva, il senatore leghista Pillon torna alla carica presentando nuovamente il suo disegno di legge che sembrava essere stato archiviato. Domani il DdL Pillon e i suoi collegati sulla riforma della separazione e dell'affido verranno licenziati dalla Commissione Giustizia: il passaggio successivo è l'approvazione in Parlamento.

Il disegno di legge Pillon vorrebbe riportare in auge una concezione della famiglia anacronistica, basata sull'unione indissolubile tra uomo e donna, che si regge sul ricatto economico e, ancor più tragicamente, sulla minaccia della perdita della tutela legale dei figli.

- La cancellazione dell'assegno di mantenimento rinforza la violenza economica che spesso le donne subiscono nella coppia e inficia la qualità della vita dei minori;
- L'obbligo di mediazione familiare a pagamento è un'ostacolo insopportabile alla libertà delle persone e una fonte di business per i privati che si lanceranno nel nuovo settore (lo stesso Pillon, senza pudore per il palese conflitto d'interessi in atto, ha uno studio specializzato!)
- La PAS, "Sindrome da alienazione parentale", è un'interpretazione che si è dimostrata priva di qualsiasi base scientifica, funzionale soltanto a mettere sotto scacco quelle donne che vivono situazioni di violenza domestica e che saranno così costrette a scegliere tra i propri figli e la propria vita e dignità. Lo stesso può dirsi dell'obbligo di frequentazione paritario per i padri e della criminalizzazione dell'abbandono di domicilio anche nei casi di violenza, abuso e maltrattamento.

La legge Pillon priva i minori e le donne di ogni possibilità di scelta e autodeterminazione.

Martedì 23 luglio, in occasione della discussione in Commissione Giustizia, Non Una Di Meno organizza manifestazioni in diverse città d'Italia:
- a Roma appuntamento alle 15 in piazza Montecitorio per un presidio (https://www.facebook.com/events/474081746752500/);
- a Milano flash mob alle ore 18.30 di fronte al sagrato del Duomo: andrà in scena il primo matrimonio indissolubile secondo le nuove regole del senatore Pillon (https://www.facebook.com/events/691951517919392/).

Chiedi informazioni Stampa la pagina