• facebook

Home » Donne Oggi » Donne e politica » Noi Rete Donne AI NEOELETTI PRESIDENTI DI REGIONE
Condividi su  Facebook Condividi su  Twitter Consiglia la pagina

Noi Rete Donne AI NEOELETTI PRESIDENTI DI REGIONE

Richiesta ai nuovi Presidenti di regione di tenere presente la Parità di genere nella composizione delle loro Giunte

Domenica, 27/09/2020 - LETTERA APERTA AI NEOELETTI PRESIDENTI DI REGIONE (Marche, Toscana, Campania, Liguria, Veneto)

Al Signor Presidente
della Giunta Regionale

Oggetto: Parità di genere nella composizione della Giunta Regionale

Illustre Presidente,
la nostra rete femminile "Noi Rete Donne", che si occupa da più di un decennio di democrazia paritaria, le augura buon lavoro.
Tiene a porre in rilievo che se è pur vero che il Presidente della Giunta regionale eletto ha ampio margine di scelta di natura politica nella scelta degli Assessori che formeranno la Giunta da Lei presieduta, è altresì vero che tale scelta, per quanto discrezionale politicamente, va comunque esercitata entro i confini dei principi giuridici dell'ordinamento, e tra questi vi è quello inderogabile del rispetto della parità di genere di cui agli articoli 51 e 117, settimo comma della Costituzione e della promozione della parità stessa contenuta nello Statuto regionale e, pertanto, auspica che venga da Lei rispettata la suddetta normativa dell'equilibrio di genere nelle nomine assessorili.
Va, peraltro, considerato che ultimamente un forte segnale in tale direzione è pervenuto anche dal Governo Conte nell'esercizio del potere sostitutivo (ai sensi dell'art 120 Cost.) nei confronti della Regione Puglia, per non aver adeguato la propria legge elettorale ai principi fondamentali in materia di parità di genere stabiliti dalla legge n.20 del 2016, in ossequio ai principi inderogabili di cui agli artt. 3 e 51 e 117 della nostra Costituzione.
In materia di nomine assessorili regionali, poi, va tenuto presente che anche il giudice amministrativo si è già orientato per stigmatizzare l'obbligo delle amministrazioni regionali di rispettare il principio costituzionale dell'equilibrio della presenza fra generi nelle cariche elettive.
Noi Rete Donne Le chiede, in ossequio ai suesposti principi di democrazia paritaria, di comporre la Giunta Regionale nominando assessori il 50 % di donne e il 50% di uomini.
Confidando che vorrà sostenere questa scelta democratica.
Le inviamo distinti saluti
Daniela Carlà
Marisa Rodano
Antonella Ida Roselli
Marilisa D'Amico

Chiedi informazioni Stampa la pagina