• facebook

Home » Attualità » Segnalazioni » "Calendaria 2021" dedicato a 60 donne dell'Unione Europea
Condividi su  Facebook Condividi su  Twitter Consiglia la pagina

"Calendaria 2021" dedicato a 60 donne dell'Unione Europea

La nascita del progetto

L'associazione Toponomastica femminile durante il periodo di isolamento, con il desiderio di impegnarsi in un progetto che permettesse di guardare avanti, ha ideato e realizzato un calendario per il 2021, dedicato a 60 donne dell'Unione Europea (2 per ogni Paese, 3 per ogni Paese fondatore) con l'obiettivo di dare, nel nuovo anno, visibilità quotidiana alle donne che hanno collaborato alla costruzione della società italiana ed europea promuovendo la conoscenza del ruolo da loro svolto. Inoltre il progetto intende rafforzare la visibilità e l'identità dell'UE, partendo proprio dal sogno che è stato alla base della sua fondazione, al di là di schieramenti e confini politici: pace, democrazia, solidarietà, equità, condivisione di ideali, culture e buone pratiche.


Calendaria 2021 nasce da un'idea dell'associazione Toponomastica femminile.
Il progetto editoriale è di Maria Pia Ercolini, Donatella Caione, Gabriella Valentini.
Il progetto grafico è di Livia Fabiani.
Calendaria è un calendario illustrato da parete, del formato 30x30 cm (aperto 60x30 cm), trilingue (italiano-francese-inglese).
15 euro.
ISBN: 9788899908249
Calendaria 2021

L'associazione Toponomastica femminile ha radunato (online, perché abbiamo lavorato durante il lockdown caricando ulteriormente così il progetto di valore simbolico) una squadra di 12 illustratrici (Valentina Bartolotta, Giulia Capponi, Maddalena Chelini, Rosalina Collu, Silvia Dell'Orco, Monica Fabbri, Viola Gesmundo, Giada Ionà, Eleonora Nascimbeni, Katarzyna Serkowska, Giulia Tassi, Martina Zinni), cui si aggiungono le redattrici delle mini biografie, le traduttrici e le curatrici dei racconti biografici su tutte le 60 donne, che verranno pubblicati in italiano sulla testata giornalistica on-line Vitamine vaganti nelle settimane del 2021 a loro dedicate.

Autrici di testi: Antonina Algeri, Marina Antonelli, Barbara Appiano, Danila Baldo, Sara Balzerano, Barbara Belotti, Laura Bertolotti, Eleonora Camilli, Laura Candiani, Stefania Carletti, Rosa Maria Clemente, Laura Coci, Martina Colombi, Maria Pia Di Nonno, Daniela Fusari, Milena Gammaitoni, Loretta Junck, Katerina Kapernarakou, Ina Macina, Aleksandra Makowska-Ferenc, Paola Malacarne, Virginia Mariani, Sara Marsico, Kay McCarthy, Giovanna Nastasi, Luisa Nattero, Alessandra Paci, Antonella Palermo, Valeria Pilone, Graziella Priulla, Ester Rizzo, Angela Scozzafava, Claudia Speziali, Antonella Traverso, Elisabetta Uboldi, Nadia Verdile, Alice Vergnaghi, Ester Vitale.

Traduttrici e collaboratrici: Haris Argyropoulos, Patricia Aubry, Moira Azzopardi, Michel Bedu, Ilaria Billeri, Cettina Callea, Irene Cardani, Nadia Cario, Giovanna Ceccarelli, Gabriella de Filippis, Eleonora Dragoni, Artur Gałkowski, Giuliana Gaudenzi, Laura Gelati, Ioana Niculina Ghilvaciu, David Giacchetti, Vagia Kalfa, Maria Lucia Lalatta, Sarah Lau, Pina Massarelli, Raffaele Minichini, Piera Negri, Yana Nekula, Anne Marie Østergaard, Cristina Pagetti, Emanuela Prandi, Emma Prisco, Joelle Rampacci, Madli Rohtla, Emiliana Russo, Maria Grazia Sacco, Maria Giuliana Saletta, Giusi Sammartino, Valentina Simi, Paola Spinelli, Ágnes Tamás, Daniela Troni, Derya Ulubatli, Luka Zanoni, Raimondo Zucca.

Ogni settimana è dedicata a una donna, il cui ritratto è presente nella riga specifica oltre che nell'illustrazione della pagina superiore. Ad ogni donna è associata anche una breve nota biografica, sempre trilingue. Per l'Italia sono state scelte Eleonora d'Arborea, Ada Rossi, Fausta Deshormes La Valle. Nella stessa settimana, durante tutto il 2021, sulla testata giornalistica on-line Vitamine vaganti verrà pubblicato un racconto biografico sul personaggio e sul sito www.toponomasticafemminile.com sarà pubblicato un abstract in altre lingue in modo che soprattutto le/i giovani possano comprendere il ruolo attivo che europeiste, artiste, scienziate, scrittrici, politiche, sportive, giornaliste hanno svolto in tutti i Paesi dell'UE.

Le donne hanno pagato le conseguenze della pandemia ricevendo nuovi carichi di lavoro familiare che si sono sommati a quelli lavorativi e, come avviene in ogni periodo di crisi economica, sono state soprattutto loro a perdere il lavoro. Ricordarne la costante presenza aiuterà ad alimentarne l'autostima e la forza, necessaria ad avere ancora fiducia e a rinfittire le maglie di una rete sociale che appare a volte slabbrata.

Rendere evidente, ogni giorno dell'anno, in ogni contesto, a partire dalle giovani generazioni, il contributo femminile argina e riduce stereotipi di genere, pregiudizi e comportamenti sociali discriminatori; combatte le dinamiche di segregazione di genere nell'istruzione e nella formazione e di conseguenza le segregazioni nel mercato del lavoro; sviluppa il rispetto di ragazzi e uomini verso un sesso non più "debole" e l'autostima nelle ragazze; favorisce l'ampliamento di prospettive per le giovani, la ricerca di competenze e occupazioni altamente qualificate, la determinazione nel voler raggiungere posizioni dirigenziali, il coraggio di affrontare esperienze imprenditoriali e la promozione delle parità di genere nei processi decisionali.

Calendaria 2021 è disponibile in libreria da ottobre 2020.
Può essere ordinato anche sul sito di Matilda Editrice, senza spese di spedizione.
Per ricevere informazioni e ulteriore materiale ci si può rivolgere a:
Donatella Caione €" Matilda Editrice
tel. 348 2920976 editricemol@gmail.com

I libri di Matilda Editrice
Sono tanti i libri di Matilda Editrice (e Casa Editrice Mammeonline) sul contrasto agli stereotipi di genere, l'educazione alle differenze, le figure femminili di rilievo, la visibilità delle bambine, che desideriamo siano libere di sognare i sogni che desiderano.

Chiedi informazioni Stampa la pagina