• facebook

Home » Attualità » Interviste » Verso una nuova economia, al femminile
Condividi su  Facebook Condividi su  Twitter Consiglia la pagina

Verso una nuova economia, al femminile

Isa Maggi intervista Graziella Di Berardino, imprenditrice che vive in Oman

INIZIAMO UN NUOVO PERCORSO IL 21 OTTOBRE ALLE ORE 18n per illustrare, completare, diffondere il Piano nazionale per l'Occupazione Femminile

"Connecting minds, creating the future"

Isa Maggi intervista Graziella Di Berardino, imprenditrice che vive in Oman.

Ne abbiamo parlato a lungo durante i nostri 130 incontri svolti nella nostra aula virtuale di#StatigeneralidelleDonne e con #AlleanzadelleDonne, un raggruppamento di 120 associazioni nato il 27 giugno del 2020.

La crisi pandemica ci ha spinto ad una svolta che ha ritrovato in questo frangente drammatico la voglia di unità e nuove ambizioni.

E' ora aperta una nuova fase che deve riuscire a tradursi nel percorso concreto per rilanciare l'Italia.

Stiamo da tempo riflettendo sulla necessità di ripensare l'economia di mercato per far spazio ad un nuovo modello che pone al centro la dignità delle persone e, a partire da questa prospettiva, rileggere il mercato del lavoro, della produzione, del consumo ,della sostenibilità e dell'utilizzo delle risorse al fine di pervenire ad uno stile di vita umano.

Ora tocca a noi.

Gli Stati Generali delle Donne, sempre più impegnate in questi mesi con l'Alleanza delle Donne a redigere un piano concreto di azioni possibili per " spendere bene" i fondi del Recovery Fund ricominciano in questi giorni una nuova riflessione, preoccupate come siamo che i nostri governanti non colgano l'occasione della svolta storica che si potrebbe realizzare.

E' ora necessario un Piano nazionale per l'Occupazione femminile, un piano integrato di azioni.

Abbiamo approntato il Women in Business Act un insieme di azioni pensate per promuovere l'ecosistema imprenditoriale femminile, alla luce dei dati presentati lo scorso 27 luglio da Unioncamere.

Le proposte del Women in Business Act contengono le azioni necessarie per rimettere in moto l'economia al femminile.

Il 21 ottobre iniziamo così un nuovo viaggio verso processi di internazionalizzazione delle imprese, parliamo del viaggio delle imprese femminili verso l'EXPO di #Dubai2021 con Graziella Di Berardino

Qual è il tuo progetto Graziella? Tu che lavori da molti anni in Oman?

"Spesso sento dire che il mondo è piccolo e che è pericoloso girarlo, ma trovo fatale rimanere fermi. Sono in movimento da sempre e da quando con Isa Maggi, Coordinatrice Nazionale de "Gli Stati Generali delle Donne", abbiamo discusso la possibilità di instaurare rapporti con le imprenditrici omanite non pensavo che avrei affrontato un viaggio così stupendo, dove ho potuto portare alla luce il lato più autentico di queste donne.

Vivo e lavoro in Oman da cinque anni, sono guida turistica e organizzo viaggi che portano alla scoperta di questo paese affascinante".

Parlaci dell'Oman, Cosa ti piace di più?

"L'Oman è fantastico e ciò che più mi ispira è Il "quarto vuoto", ovvero il deserto di sabbia più grande al mondo. I locali lo conoscono come Rub' al 'Khali, e rappresenta un motivo di orgoglio per gli omaniti, al punto che molti giovani decidono di intraprendere una carriera nel turismo allo scopo di far visitare a quanti più stranieri possibile questa meraviglia della natura. Deserto, posto da vivere, da ascoltare e che ti toglie il fiato per la sua bellezza, per la sua magia e la sua poesia".

Parlaci delle donne omanite

Ho avuto per motivi professionali modo di incontrare molte donne omanite, alcune imprenditrici, altre volontarie oppure semplici appassionate a partecipare alla vita lavorativa del paese. Nel corso del 2020 misure preventive per contenere l'epidemia da Covid-19 sono state introdotte anche in Oman, e le donne imprenditrici omanite da protagoniste ci portano l'esempio di una forza dirompente in grado di superare qualunque avversità con fermezza e con un sorriso incoraggiante"

Da qui l'idea di includere le donne imprenditrici omanite nel progetto "Alleanza delle Donne"

Si, il progetto sostenuto da "Gli Stati Generali Delle Donne" che è venuta proprio parlando con Isa durante il lockdown è un progetto che sto diffondendo in Oman nel percorso verso Dubai 2021. Discutendo della mia esperienza in Oman, abbiamo pensato di chiedere ad alcune imprenditrici di parlarci della loro esperienza lavorativa nel mondo imprenditoriale e se avessero voluto, avrebbero potuto partecipare alla "Alleanza delle Donne! È così iniziato un percorso che porta all'Expò 2021 di Dubai, che come tema ha proprio "Connecting minds, creating the future" (Connettere le menti, creare il futuro) ed avrà un padiglione dedicato alle donne dal titolo "Women, change makers" (Donne, artefici del cambiamento).

Ecco il link:

Imprenditoria femminile, leva per il rilancio dell'Italia

Processi di internazionalizzazione verso l'Expo di Dubai 2021

Collegati qui:

https://us02web.zoom.us/j/86024565452?pwd=aDhQYjJtaFlhd2UzYkl4cEJya1hNZz09

Meeting ID: 860 2456 5452

Passcode: 449345

Meeting ID: 860 2456 5452

Passcode: 449345

Find your local number:https://us02web.zoom.us/u/keeeSAM41i

Chiedi informazioni Stampa la pagina