• facebook

Home » Attualità » 8 MARZO TUTTO L'ANNO » Migliorare l'uguaglianza di genere e l'emancipazione delle donne nelle azioni di contrasto al Covid-19
Condividi su  Facebook Condividi su  Twitter Consiglia la pagina

Migliorare l'uguaglianza di genere e l'emancipazione delle donne nelle azioni di contrasto al Covid-19

di Isa Maggi - Sportello Donna: 23 marzo 2021, in collegamento dal Parlamento europeo, Bruxelles

I temi affrontati sono stati l'uguaglianza di genere e l'emancipazione delle donne nella crisi da COVID-19.

Quali soluzioni,quale scambio di buone pratiche e quali approcci innovativi e possibili soluzioni.

L'Unione europea e i suoi Stati membri hanno il dovere di lavorare per il raggiungimento della piena parità di genere nell'Unione europea e di promuovere questo obiettivo in tutte le relazioni esterne.

All'interno del Parlamento europeo, la commissione per i diritti della donna e il genere e l'uguaglianza, la FEMM, lavora in stretta collaborazione con gli altri Comitati europei e il Parlamento per promuovere l'uguaglianza di genere. La maggior parte delle commissioni parlamentari ha adottato piani d'azione sull'integrazione della dimensione di genere per il loro lavoro, nel quadro delle azioni proiettate verso il gender mainstreaming.

La crisi COVID-19 e le sue conseguenze hanno chiare prospettive di genere. L'impatto di genere della crisi è ben evidenziato in numerosi rapporti e studi con risultati simili in tutto il mondo.
La maggioranza dei lavoratori che forniscono servizi essenziali durante la crisi sono donne, in particolare gli operatori sanitari (medici, infermieri, ostetriche, personale di assistenza residenziale), cassieri, assistenti all'infanzia e insegnanti, addetti alle pulizie domestiche e aiutanti, addetti alla cura della persona. Allo stesso tempo, molti settori dominati dalle donne sono stati colpiti più duramente dalla disoccupazione, provocando così un duplice impatto sulle donne nella forza lavoro con crescenti responsabilità delle donne stesse per i lavori non retribuiti come il lavoro di cura nelle case sostenendo la società anche da questo lato.

Inoltre, rapporti e cifre hanno rivelato un preoccupante aumento dei casi di violenza di genere durante e dopo il periodo di lock down e il tema deve essere affrontato con urgenza e con misure di lunga periodo. Solo con la fine della violenza contro le donne, possiamo davvero garantire l'emancipazione delle donne.

Inoltre, sono stati sollevati ulteriori ostacoli e sfide per gruppi specifici di donne che affrontano discriminazioni intersecanti e strutturali, come le donne con disabilità, donne provenienti da contesti rurali, donne anziane, genitori single, vittime di violenza, donne appartenenti a minoranze razziali ed etniche o persone LGBTQI +.
Nonostante queste difficoltà, le donne hanno dimostrato il loro efficace potenziale di essere agenti del cambiamento. Le donne contribuiscono con la loro esperienza e conoscenza pratica in vari settori e all'interno delle loro case. Un approccio sensibile al genere è quindi necessario in tutti gli aspetti della risposta alla crisi COVID-19.

L'uguaglianza di genere , la leadership e l'emancipazione economica delle donne aiuteranno a costruire con resilienza società più eque che possano resistere meglio alle crisi future. Le donne, quindi, devono poter partecipare ai processi decisionali durante la ripresa nonché in tutte le fasi di progettazione, adozione e attuazione di piani di recupero per assicurarsi che tutti gli effetti negativi sulle donne saranno mitigate.

Il 21 gennaio 2021, il Parlamento europeo ha adottato una risoluzione sulla prospettiva di genere nella crisi del COVID-19 e nel periodo post-crisi stendendo una serie di raccomandazioni per affrontare le sfide esistenti e ideare nuove soluzioni.

Il nuovo piano d'azione dell'UE sull'uguaglianza di genere e l'emancipazione delle donne 2021-2025 (GAP III) mira ad accelerare i progressi nell'empowerment e integrerà meglio l'uguaglianza di genere come priorità trasversale nell'azione esterna dell'UE.

Chiedi informazioni Stampa la pagina