• facebook

Home » Attualità » Nel Mondo » Ecco le 100 donne africane che ispireranno le prossime generazioni
Condividi su  Facebook Condividi su  Twitter Consiglia la pagina

Ecco le 100 donne africane che ispireranno le prossime generazioni



Politica, economia e cultura: questi gli ambiti di azione in cui si sono distinte nel 2021 le 100 donne più influenti d'Africa secondo una classifica stilata da Avance Media, nota società di pubbliche relazioni e rating.

La lista celebra le leader africane che ispireranno la prossima generazione di donne in tutto il mondo, si legge sul sito di Avance Media, ed è alla sua terza pubblicazione. La classifica offre dal 2019 "una sintesi delle donne che hanno scalato la gerarchie aziendali, avviato un'attività in proprio o sono state in prima linea nel processo decisionale sia a livello locale che internazionale" secondo i suoi promotori.

L'elenco del 2021 include donne provenienti da 28 diversi Paesi africani e che si sono distinte nel mondo aziendale, in quello accademico, nella diplomazia, nella filantropia, nell'intrattenimento e nei media, per capacità personali, di leadership e la volontà di superare tabù e status quo. Il riconoscimento di quest'anno si ispira al tema della Giornata internazionale della donna: "raggiungere un futuro equo in un mondo con il covid-19". Prince Akpah, amministratore delegato di Avance Media ha osservato che, le donne premiate rientrano in questa lista "grazie alle loro opere e ai loro risultati che continuano a ispirare molti giovani in tutto il continente africano e oltre".

Alcuni nomi importanti presenti in questa selezione sono quelli di Amina J. Mohammed, vice segretaria generale delle Nazioni Unite, Sahle-Work Zewde e Samia Suluhu Hassan presidenti rispettivamente di Etiopia e Tanzania. Nella lista compaiono anche Victoire Tomegah Dogbé, prima ministra del Togo, Jessica Rose Epel Alupo e Mariam Chabi Talata – vicepresidenti dell'Uganda e del Benin -, oltre a Ngozi Okonjo-Iweala, Direttrice generale dell'Organizzazione mondiale del commercio e Angela Kyerematen-Jimoh, prima donna africana a dirigere le operazioni di Ibm in Africa.

È ben rappresentato anche il settore culturale. Troviamo tra le donne africane più influenti, Chimamanda Ngozi Adichie (in apertura), scrittrice nigeriana tradotta in trenta lingue, insieme a Tsitsi Dangarembga, romanziera e regista zimbawese, finalista al Booker Prize nel 2020. Da segnalare anche la presenza di Angélique Kidjo, cantante del Benin tra volte vincitrice di un grammy, e di Omotola Jalade Ekeinde, attrice con all'attivo più di 300 film oltre che modella e filantropa. Non mancano anche giornaliste del calibro della senegalese Jacqueline Fatima Bocoum e attiviste come la nigeriana Aisha Yesefu, co-fondatrice del movimento #BringBackOurGirls.

La più giovane della lista è però la deputata e viceministra delle Telecomunicazioni della Namibia, Emma Theofelus, appena ventiquattrenne, ma già alla sua seconda presenza in questa classifica.

da AFRICA

Chiedi informazioni Stampa la pagina