• facebook

Home » Norme giuridiche » Anno 2009 » Allontanamento dei figli dal padre, novembre 2009
Condividi su  Facebook Condividi su  Twitter Consiglia la pagina

Allontanamento dei figli dal padre, novembre 2009

Allontanare i figli dal padre è reato, i contatti telefonici non bastano. Rischia infatti il carcere per sottrazione di minore la mamma che, pur essendo affidataria del figlio, lo porta lontano dall'ex anche se lei ha da sempre dichiarato dove si trova e i due sono rimasti in contatto telefonico.
Lo ha stabilito la Corte di cassazione che, con la sentenza n. 42370 di oggi, ha respinto il ricorso di una mamma, affidataria del minore, che lo aveva portato in Sardegna, comunicando all'ex marito la nuova residenza e permettendogli di vederlo non appena possibile e di avere con lui continui contatti telefonici.
La Corte d'Appello di Bologna, hanno sostenuto gli Ermellini, ha fatto bene a confermare nei suoi confronti tutte le accuse dal momento che era stato accertato che la signora aveva sottratto "scientemente per alcuni mesi" il figlio al padre, senza il consenso di quest'ultimo, portandolo in Sardegna ("luogo raggiungibile solo con un viaggio aereo"). Infatti, dice ancora la Cassazione "il ruolo di genitore non si può esplicare solo con conversazioni telefoniche o con visite saltuarie".

Chiedi informazioni Stampa la pagina