• facebook

Home » Norme giuridiche » Anno 2010 » Non perde il diritto al mantenimento l'ex coniuge che va a convivere e fa un figlio con un altro, 22 gennaio 2010
Condividi su  Facebook Condividi su  Twitter Consiglia la pagina

Non perde il diritto al mantenimento l'ex coniuge che va a convivere e fa un figlio con un altro, 22 gennaio 2010

L'ex coniuge che va a convivere con un altro, da cui ha un figlio, non perde il diritto all'assegno di mantenimento.

Sottolineando il carattere "precario" della convivenza more uxorio, la Corte di cassazione con una sentenza del 22 gennaio 2010 (si veda link sotto) ha respinto il ricorso di un ex marito che chiedeva venisse cancellato il suo obbligo al mantenimento della moglie che era andata a convivere con un altro uomo dal quale aveva avuto una bambina.

In particolare, ha ribadito la prima sezione civile, "il carattere precario del rapporto di convivenza more-uxorio consente di considerare gli eventuali benefici economici che ne derivino idonei ad incidere unicamente sulla misura dell'assegno in quanto, proprio in considerazione di detta precarietà, è destinato ad influire proprio su quella parte dell'assegno volto ad assicurare quelle condizioni minime di autonomia giuridicamente garantite che l'art. 5 della legge sul divorzio ha inteso tutelare finchè l'avente diritto non contragga nuovo matrimonio".

Chiedi informazioni Stampa la pagina