• facebook

Home » Rubriche » Filosofia al femminile » La vera amica
Condividi su  Facebook Condividi su  Twitter Consiglia la pagina

La vera amica

Spesso ci accade di parlare di amicizia, di quanto sia difficile avere una vera amica e di come purtroppo a volte le amiche ci deludano. Ma ci siamo chiesti che cosa sia l'amicizia e quale sia la sua vera essenza? L'amicizia è prima di tutto un legame affettivo basato su uno scambio disinteressato, dobbiamo quindi, per non rimanere deluse, non aspettarci ricompense per i nostri favori. L'interesse inteso come tornaconto non può convivere con il rapporto d'amicizia.

Perché un'amicizia possa vivere ed evolversi è necessario essere sincere, vale a dire non soffocare eventuali risentimenti nei confronti dell'altra. Al momento, esporre le nostre idee o criticare può causare un litigio che crea scompiglio nel rapporto, ma poi lo rinfranca. Per il filosofo Empedocle di Agrigento (V sec. a.C.) amicizia ed inimicizia sono due momenti di massimo predominio di due forze opposte che si contendono, grazie ad una eterna lotta, il primato sulle cose. Senza gli opposti nulla sta insieme e questo vale anche per le nostre relazioni amicali. Se un'amicizia si fonda quindi su generosità e lealtà, costi quel che costi, ha delle solide basi per crescere e durare nel tempo regalandoci un rapporto utile per sviluppare anche quell'amore di sé indispensabile a sopravvivere senza troppa difficoltà nel mondo. Più acquistiamo fiducia in noi stesse tanto più sapremo scegliere amicizie gratificanti e sincere, in una parola vere. Pertanto valgono le stesse regole del rapporto sentimentale. Secondo Sigmud Freud l'amicizia è una forma di amore inibito nella meta, vuol dire che c'è un trasporto affettivo ma non erotico: semplicemente non c'è desiderio sessuale e neppure il suo soddisfacimento. In generale, non si dice infatti che il partner ideale ci è anche amico? Ma l'amicizia ha una marcia in più rispetto all'unione di coppia perché nel secondo caso se finisce la storia molto spesso finisce anche l'amicizia, mentre in un legame amicale non si corre il rischio proprio perché non ci sono difficoltà di re-impostazione del rapporto: si è solo amici e lo si sarà finché ci sarà affetto, stima, fiducia e lealtà.

Maria Giovanna Farina

Chiedi informazioni Stampa la pagina