• facebook

Home » Norme giuridiche » Anno 2011 » Assegno all'ex ridotto se lui va in pensione, 15 aprile 2011
Condividi su  Facebook Condividi su  Twitter Consiglia la pagina

Assegno all'ex ridotto se lui va in pensione, 15 aprile 2011


Accolto il ricorso di un 68enne.

L'assegno di divorzio può essere ridotto nel caso in cui il coniuge obbligato va in pensione, subendo una sensibile diminuzione dei suoi redditi.
Lo ha stabilito la Corte di cassazione che ha accolto il ricorso di un 68enne presentato contro la sentenza della Corte d'Appello di Venezia che aveva confermato la decisione del Tribunale di non modificare l'importo del mantenimento.
Intanto la signora si era rifatta una vita. Conviva già da vent'anno con un nuovo compagno. Questo elemento unito alla diminuzione del reddito dell'ex marito hanno portato a una decurtazione dell'assegno. La decisione della prima sezione civile è in linea con il principio secondo cui "in tema di revisione dell'assegno di divorzio, la sopravvenuta diminuzione dei redditi da lavoro dell'obbligato è suscettibile di assumere rilievo, quale possibile giustificato motivo di riduzione o soppressione dell'assegno, ai sensi dell'art. 9 della legge n. 898 del 1970, nel quadro di una rinnovata valutazione comparativa della situazione economica delle parti".


Chiedi informazioni Stampa la pagina