• facebook

Home » Attualità » Consigli di lettura » Trasformare il maschile, nella cura, nell'educazione, nelle relazioni
Condividi su  Facebook Condividi su  Twitter Consiglia la pagina

Trasformare il maschile, nella cura, nell'educazione, nelle relazioni

di Salvatore Deiana, Massimo M. Greco - CIttadella Editrice

Partendo dall'idea che sia poco naturale e spontaneo il vivere come uomini e come donne, ma che anche in questa dimensione siamo in larga parte costruiti dalle culture e dalle società, questo volume vuole partecipare al dibattito ormai aperto in pedagogia su se e come educare un essere umano a vivere anche in termini di genere. In particolare, il libro riserva un'attenzione e un approfondimento specifici nei riguardi degli uomini, coinvolti come attori o come destinatari – bambini e adulti – della formazione/educazione/cura. È uno spazio per alcune voci maschili a partire dalle proprie esperienze: un padre, un maestro di scuola, un educatore, un volontario ospedaliero, un formatore in ambito sportivo, uomini impegnati contro la violenza maschile sulle donne. L'ipotesi è che la presenza maschile nell'educazione e nella cura, sempre più numericamente minoritaria, possa essere, forse anche per questo, originale e portatrice di trasformazione.

Informazioni sugli autori
Salvatore Deiana, ricercatore e docente di Pedagogia nella Facoltà di Studi Umanistici dell'Università di Cagliari, si è occupato dell'interpretazione in chiave pedagogica dell'ermeneutica filosofica di Hans Georg Gadamer. Studia la cura educativa in relazione alle differenze di genere, con particolare attenzione al maschile. Partecipa all'associazione "Maschile Plurale".

Massimo M. Greco, infermiere coordinatore, laureato in Educazione degli Adulti e Formazione continua, partecipa all'associazione "Maschile Plurale".

Chiedi informazioni Stampa la pagina