• facebook

Home » Attualità » Appelli - Comunicati - Segnalazioni » #conlaviolenzanonrestoacasa
Condividi su  Facebook Condividi su  Twitter Consiglia la pagina

#conlaviolenzanonrestoacasa


Www.adottaunalavoratrice.it

è a tua disposizione per qualsiasi necessità.

Ci sono contatti telefonici per urgenze e con un click puoi prenotare un colloquio con uno specialista

Una "piattaforma webinar" che l'associazione Stati generali delle Donne Hub vuole attivare a sostegno di donne in difficoltà che vogliono inserirsi nel mondo del lavoro o fare impresa. Adotta una Lavoratrice, progetto promosso dall'associazione Stati generali delle Donne Hub ha come obiettivo prioritario il sostegno di donne che desiderano inserirsi nel mondo del lavoro o lo sono già ma hanno forte necessità di supporto in termini di consulenza e formazione. Vogliamo con questo offrire un aiuto concreto, reale e rivolto a potenziali lavoratrici: donne che hanno perso il lavoro, che non hanno ancora trovato un lavoro, donne vittime di violenza e/o di sfruttamento, donne con gravi problemi familiari, con un sogno nel cassetto. E anche creare possibilità di lavoro in autonomia, al fine di eliminare le disparità sociali e lavorative attraverso una adeguata formazione e supporto, reti virtuose tra lavoratrici, interazioni e scambio di informazioni e di aiuto reciproco, creazione di un network specifico, una piattaforma Webinar, un incubatore di startup capace di seguire le idee per un anno. Intendiamo anche incentivare l'imprenditoria delle donne.
Creare, attraverso la formazione e l'aggiornamento continui, possibilità di lavoro in autonomia alfine di eliminare le disparità sociali e lavorative con :adeguata formazione e supporto, reti virtuose tra lavoratici, interazioni e scambio di informazioni ,creazione di specifico network, piattaforma Webinar dove mettere a disposizione delle "donne" adottate le competenze e i saperi di donne professioniste (commercialiste,avvocate,psicologhe,esperte in comunicazione,esperte del mercato del lavoro) per sostenere,orientare,proporre percorsi di ricerca attiva di lavoro a donne in "fragilità" per rendersi autonome a donne vittime di violenza per riallacciare "fili spezzati" alfine di favorire gli inserimenti lavorativi e la creazione di micro imprese.

Chiedi informazioni Stampa la pagina